Che cos’è l’Intelligenza Emotiva e come si riconosce

Intelligenza Emotiva: caratteristiche e potenzialità delle menti sensibili.

Come ci suggerisce il nome, per «Intelligenza Emotiva» si intende la capacità di riconoscere, percepire e gestire le proprie sensazioni interiori più profonde e quelle degli altri. Si parla di Intelligenza Emotiva anche con i termini Quoziente Emozionale, Quoziente di Intelligenza Emotiva e Leadership Emotiva.

A partire dagli anni ‘90 si è finalmente arrivati alla consapevolezza che un’Intelligenza Emotiva sviluppata sia sempre più necessaria non solo per conoscere se stessi e instaurare relazioni umane profonde, ma anche per guidare nel miglior modo possibile tutte quelle situazioni lavorative in cui è necessaria una buona dose di leadership giusta e consapevole.

Intelligenza-Emotiva-Cosa-E-1024x730 Che cos’è l’Intelligenza Emotiva e come si riconosce

Un’Intelligenza Emotiva molto alta implica grandi capacità percettive. Questo tipo di predisposizione mentale permette di contare su risorse infinite che incoraggiano uno stile di vita sano, propositivo e resiliente –> Leggi anche “Coaching per ragazzi: quando serve?”

«L’intelligenza emotiva include l’autocontrollo, l’entusiasmo e la perseveranza, nonché la capacità di automotivarsi» 
Daniel Goleman

Quali sono le caratteristiche di chi ha un’Intelligenza Emotiva molto alta

Tendenzialmente, chi può contare su un’Intelligenza Emotiva innata si contraddistingue per alcune caratteristiche ben precise: alta capacità percettiva delle emozioni proprie, tendenza a lavorare sulla propria crescita interiore, spiccata empatia, buona o ottima conoscenza di sé, abilità nell’affrontare momenti complessi con equilibrio e spirito propositivo.

Le persone con Intelligenza Emotiva sono 

• molto empatiche
• capaci di sentire le proprie emozioni
• predisposte alla ricerca di un equilibrio interiore
• tendenti a intraprendere percorsi di crescita personali
• molto resilienti
• propensi a sviluppare rapporti sociali profondi

Perché l’Intelligenza Emotiva è una risorsa

Avere un’Intelligenza Emotiva sviluppata significa poter contare su risorse fondamentali per affrontare periodi complessi e stressanti, ma anche per ricercare e vivere rapporti interpersonali molto profondi. In questo senso, quindi, l’Intelligenza Emotiva è una risorsa in tantissime situazioni: al lavoro, a scuola, in famiglia, in coppia, con i figli, con gli amici, nello sport.

Saper conoscere e razionalizzare le proprie emozioni e quelle altrui è la chiave di volta per riuscire ad approcciare in modo sano e propositivo la maggior parte delle situazioni. Molto spesso, le persone con Intelligenza Emotiva alta riescono facilmente a guidare e a ispirare anche altre persone.

Intelligenza-Emotiva-Caratteristiche-1024x778 Che cos’è l’Intelligenza Emotiva e come si riconosce

Nei rapporti sentimentali e familiari, un’«alfabetizzazione emozionale» è tutto ciò che serve per riuscire a cercare, costruire e mantenere a lungo nel tempo legami sani e duraturi. Molto spesso, quando alla base di una relazione c’è la conoscenza di sé e la disponibilità a comprendere e ad accogliere la controparte, non serve molto altro per assicurarsi un biglietto di sola andata per la serenità.

L’Intelligenza Emotiva può essere allenata?

Ebbene sì, l’Intelligenza Emotiva può essere allenata e sviluppata a qualsiasi età intraprendendo con consapevolezza un percorso che porti a una maggior conoscenza del proprio stato interiore.

Meditare, ascoltare in modo attivo, provare periodicamente a mettersi nei panni degli altri, ripetersi più spesso la domanda “come mi sentirei io al posto suo?” e predisporsi senza pregiudizi verso se stessi e gli altri sono solo i primi passi per allenare e quindi migliorare il livello della propria Intelligenza Emotiva.

Vuoi conoscere ancora meglio le caratteristiche dell’intelligenza emotiva? Iscriviti al nostro Corso!