Mamma in radio

“Non c’è nulla di cui vergognarsi se ci si sente insicure o sole quando si torna a casa dall’ospedale con il proprio fagottino tra le braccia” – sottolinea Maria Luisa Gargiulo, psicologa della squadra di Mamme in radio. “Genitori non si nasce, ma si diventa, anche con l’ aiuto di chi ha già affrontato la stessa esperienza. Per questo sono state scelte solo professioniste che fossero mamme a loro volta”.
Questa la mission di Mamme in Radio, in onda ogni martedì dalle 10 alle 11.
Un anno fa è stata messa in cantiere l’idea, oggi questa community virtuale è una realtà molto seguita. Mammeinradio.it è una web radio per tutte le donne che vogliono parlare di figli e cercano un confronto non solo con altre mamme, ma anche con esperti che possano aiutarle con dei consigli inerenti la vita pratica di ogni giorno.
Al microfono aiutano le mamme in difficoltà la ginecologa, la pediatra, la neonatologa: a loro si possono rivolgere dubbi e domande sull’allattamento, sul parto e sui primi mesi di vita del bimbo. E si sa che le perplessità per una neo mamma sono tante e diverse!
Per partecipare al programma l’unico requisito richiesto è essere donna e mamma. Lo è anche l’ideatrice del progetto, Elena Salomoni, che conduce la trasmissione radiofonica. È possibile anche guardare le puntate anche sul sito, via webcam.
Sempre sul sito, vengono pubblicati video che raccontano girati da operatrici radiofoniche nelle case delle mamme per raccontare la vita quotidiana delle donne alle prese con i bambini. La giornata tipo di una mamma è molto movimentata, e può essere anche divertente (se affrontata con lo spirito giusto!).
Via web si può anche richiedere a domicilio l’intervento di un esperto che sia in grado di risolvere problematiche di tipo pratico. Ad oggi si contano circa 1000 iscritte alla community: segno evidente del gradimento dell’iniziativa.