Come diventare operatore per l’infanzia

Sogni di lavorare con i bambini e di aiutarli a crescere? Ecco tutto quello che ti serve per diventare operatore per l’infanzia.

Vivere della propria passione è una felicità che non ha prezzo. Se questa passione è un lavoro socialmente utile, può donare delle soddisfazioni inaspettate e molto preziose. Come vedere un bambino che impara a studiare e a realizzarsi, oppure aiutarlo a trovare una famiglia, o ancora insegnargli a socializzare. La figura che si occupa di tutto questo è l’operatore per l’infanzia, una persona che ha acquisito diverse competenze pratiche e teoriche nell’ambito della crescita e dell’educazione dei bambini.

Scopri come gestire i bambini aggressivi, clicca qui.

Questa figura professionale si occupa di minori che convivono con difficoltà di sviluppo o di apprendimento, che hanno bisogno di aiuto per relazionarsi in modo corretto gli altri bambini, oppure ancora che arrivano da famiglie problematiche o che hanno vissuto dei disagi sociali. Si occupa quindi anche dell’integrazione dei bambini di culture diverse.

Per diventare operatore per l’infanzia servono, prima di tutto, molta sensibilità e altrettanta passione. A queste caratteristiche fondamentali deve aggiungersi una forte preparazione nelle discipline di psicologia, psicopedagogia, sociologia, economia domestica, cucina, pronto soccorso e puericultura. Infine, l’esperienza sul campo è fondamentale per entrare in contatto con le diverse necessità dei piccoli, per capirli anche quando non esprimono i loro bisogni e per interpretare i loro messaggi non verbali.

Diventare operatore per l’infanzia significa diventare anche un punto di riferimento importantissimo per i bambini. Tuttavia, non significa sostituirsi ai genitori, ma svolgere funzioni educative parallele a quelle della famiglia.

La formazione in ambito infantile può portare a diverse attività professionali; una volta conclusa la fase formativa è possibile proporsi a centri di accoglienza per minori disagiati, comunità, case famiglia, centri per l’affido o l’adozione familiare, asili nido, scuole materne, centri per l’infanzia, ma anche ludoteche, colonie, centri estivi e reparti pediatrici ospedalieri.

Iscriviti ai nostri corsi

per diventare operatore per l’infanzia