Chi è l’anziano fragile?

chi è l’anziano fragile

L’aumento della vita media richiede sempre di più servizi in grado di prendersi cura degli anziani fragili. Ma chi è, realmente, l’anziano fragile?

La definizione “anziano fragile” indica un soggetto di età avanzata o molto avanzata affetto da due, tre o più patologie croniche incurabili e ad andamento progressivo, la cui situazione è spesso complicata da problemi di tipo socio-economico, socio-ambientale e psico-cognitivo.

Scopri come diventare assistente per anziani, clicca qui!

La fragilità è una condizione clinica che, se trattata nel modo giusto, può essere reversibile; se invece viene trascurata può portare un anziano al rapido deterioramento della salute, alla perdita completa dell’autonomia e può diventare la causa scatenante di alcune disabilità fisiche e motorie.

Suggerimenti per gli assistenti che prendono in carico un anziano fragile
La prima cosa da fare, quando ci si occupa di un anziano che si trova in una situazione di fragilità, è effettuare una Valutazione Multidimensionale (VMD) per individuare un piano di assistenza mirato ed efficace coinvolgendo la rete dei servizi sanitari locali. Questa valutazione non equivale a una certificazione: serve esclusivamente all’assistente per capire come tutelare e aumentare la qualità della vita dell’anziano in carico.

In questo video vediamo come il nostro paese sta affrontando la situazione dell’invecchiamento e come lavorano alcune realtà sanitarie per salvaguardare la salute degli anziani.

Vuoi imparare di più sull’anziano fragile? Scrivici!