Come vincere la paura dell’acqua nei bambini

4 semplici trucchi per capire come vincere la paura dell’acqua nei bambini.

Non sono pochi i bambini che hanno paura di entrare in acqua o di farsi il bagno, soprattutto quelli molto piccoli che percepiscono il mare o la piscina profondissimi. Con l’estate, però, le occasioni per farli innamorare delle nuotate, degli spruzzi e dei tuffi non mancano davvero mai: bastano un po’ di calma e sensibilità per trasformarli in veri e propri pesciolini professionisti!

–> Scopri anche come insegnare ai bambini a dormire da soli!

Ecco 4 trucchetti per capire come vincere la paura dell’acqua nei bambini:

1. Rassicuralo

Se il tuo bambino è molto spaventato dall’idea di immergersi in una piscina o al mare, non forzarlo e rispetta i suoi tempi: nel frattempo, cerca di rassicurarlo il più possibile dicendogli che quando deciderà di giocare anche lui nell’acqua tu gli starai vicina e farai in modo che non succeda niente di spiacevole.


2. Fagli vedere che non succede niente

I bambini imparano per imitazione anche a superare le loro paure: mentre ti osserva dalla sedia a sdraio, possibilmente insieme a un adulto che possa calmarlo in caso di ansia, immergiti lentamente dentro all’acqua e mostragli che non succede niente, anzi, è molto piacevole. Quando esci, digli che ti sei divertita e anche rinfrescata, ma senza forzarlo a imitarti.

3. Usa braccioli, palloni, ciambelle e animali gonfiabili

A questo punto puoi iniziare a incoraggiare tuo figlio a vincere la paura dell’acqua. Per farlo sentire al sicuro, vai insieme a lui in un negozio e acquista dei braccioli con i suoi supereroi preferiti disegnati, dei palloni, dei piccoli canotti, delle ciambelle o degli animali gonfiabili. Digli che i suoi eroi o gli animaletti gonfiabili lo proteggeranno da tutto mentre impara a nuotare.

4. Procedi per gradi

Mentre tuo figlio prova un nuovo approccio con l’acqua, è importante che niente e nessuno gli dia dei buoni motivi per evitarla ancora. Cerca quindi un momento tranquillo per iniziare gli esperimenti, magari mentre gli altri bambini si stanno riposando, in modo tale che non lo spaventino spruzzandogli dell’acqua all’improvviso. Controlla anche che l’acqua sia tiepida e non troppo fredda.

Per entrare in piscina o nel mare, procedi per gradi e insieme a lui, bagnandoti prima i piedi e poi le gambe, la pancia e infinie le spalle. Tienilo stretto e gioca con lui, insegnandogli un po’ alla volta a stare a galla e lasciandolo andare solo quando si sentirà pronto per farlo.

Vuoi saperne di più su come vincere

la paura dell’acqua nei bambini? Scrivici!