Disabili in vacanza: come organizzare un soggiorno perfetto

Una guida semplice e pratica per organizzare un soggiorno perfetto ai disabili in vacanza.

Vacanze, sogni, viaggi: l’estate porta con sé mille occasioni per vivere all’aria aperta, per respirare l’aria di una città nuova, per partire e lasciarsi alle spalle le incombenze e i pensieri del quotidiano.

In particolare, diventa ancora più essenziale per i disabili concedersi una vacanza rilassante e rigenerante, soprattutto durante i mesi più caldi dell’anno.

Disabili-in-Vacanza-Come-Organizzare-un-Soggiorno-Perfetto-al-Mare Disabili in vacanza: come organizzare un soggiorno perfetto
Prima di partire per qualsiasi viaggio in compagnia di una persona con disabilità, è più che necessario informarsi sulle caratteristiche della location scelta.

Ma partire allo sbaraglio non è mai una buona idea. Per godersi una vacanza perfetta, bisogna organizzare un soggiorno perfetto! –> Scopri come organizzare una vacanza con un disabile!

La guida
Organizzare un soggiorno perfetto
per disabili in vacanza

Che la destinazione scelta sia al mare, in montagna o in città, le cose non cambiano: per organizzare un soggiorno perfetto destinato ai disabili in vacanza è più che necessario valutare le caratteristiche dell’alloggio, dell’ambiente circostante e i servizi inclusi nella location scelta.

Disabili-in-Vacanza-Come-Organizzare-un-Soggiorno-Perfetto-in-Estate Disabili in vacanza: come organizzare un soggiorno perfetto
Alloggio, ambiente circostante e servizi della location: ecco tutto quello che bisogna valutare per organizzare un soggiorno perfetto per disabili in vacanza.

Cosa valutare all’interno dell’alloggio
• presenza di scale, ascensore o montascale
• spazi compatibili con una carrozzina o altri ausili
• letto facilmente accessibile
• bagno attrezzato con maniglioni e privo di barriere
• eventuale presenza di profili tra doccia e pavimento
• vasca attrezzata per l’accesso autonomo
• presenza di tappetini antiscivolo
• cucina con varchi per la movimentazione della sedia a rotelle
• tavoli, ripiani e pensili posizionati a un’altezza adeguata

Cosa valutare nell’ambiente circostante all’alloggio 

• parcheggio facilmente accessibile
• spiaggia o riva attrezzata
• presenza di marciapiedi accessibili e in buono stato
• strade pedonabili e piste ciclabili
• locali facilmente accessibili

Disabili-in-Vacanza-Come-Organizzare-un-Soggiorno-Perfetto-in-Campeggio Disabili in vacanza: come organizzare un soggiorno perfetto
In ogni viaggio accadono anche degli imprevisti. Meglio mettere fin da subito in programma un piano B, nel caso alcune idee non potessero essere realizzate.


Cosa valutare nei servizi inclusi della location
• possibilità di ordinare la spesa o il pranzo a domicilio
• eventuale assistenza sanitaria specializzata
• possibilità di richiedere un accompagnamento assistenziale
• presenza di centri sanitari e guardie mediche inclusi o nelle vicinanze
• spazi comuni (ristorante, hall, bar, piscina, terme, palestra) accessibili

Il soggiorno perfetto per chi ama le escursioni

Per chi invece ama le escursioni, il nostro consiglio è di mettersi in contatto con Associazioni specializzate nell’organizzazione di viaggi turistici per persone con disabilità.

Un esempio è il progetto Natura Senza Barriere dell’Associazione FederTreck. Questo progetto coinvolge diverse realtà, in tutto il territorio nazionale, nella realizzazione di escursioni destinate a non vedenti, persone con mobilità ridotta o con altri tipi di disabilità fisica o mentale.

Vuoi saperne di più su come organizzare un soggiorno perfetto per disabili in vacanza? Scopri il Piano di Studi per diventare Assistente ai Disabili!