Disabili famosi: Frida Kahlo

Disabili famosi: Frida Kahlo, simbolo del femminismo, icona di stile e artista di fama internazionale.

Nella nostra rubrica dedicata ai disabili famosi, non poteva mancare l’incredibile Frida Kahlo: una grandissima pittrice messicana che non ha bisogno di presentazioni. La vita tranquilla e agiata di Frida cambia improvvisamente il 17 settembre del ’25 quando subisce un grave incidente all’interno dell’autobus nel quale viaggiava.

Dopo l’incidente, lo scontro con la realtà: quel 17 settembre costa a Frida tre fratture della colonna vertebrale, un femore rotto, diverse costole fratturate, altre undici diverse fratture sulla gamba sinistra e una molto impegnativa sull’osso pelvico. Come se non bastasse, durante l’impatto tra l’autobus e un tram di linea, un corrimano le si conficca su un fianco perforandole i genitali.

Disabili-Famosi-Frida-Kahlo-e-la-sua-Arte Disabili famosi: Frida Kahlo
La vita di Frida Kahlo, artista messicana di fama internazionale, cambia il 17 settembre del ’25, durante un incidente tra l’autobus nel quale viaggiava e un tram di linea. Un evento che, da quel momento, scombussola non solo Frida e la sua famiglia, ma modifica per sempre anche il mondo dell’arte.

Le conseguenze dell’incidente

Purtroppo, le conseguenze dell’incidente si rivelano tanto gravi da richiedere anni di terapie prima di riportare Frida a camminare. Durante questo periodo, l’artista passa moltissimo tempo allettata, con il busto e nell’incapacità totale di svolgere qualsiasi cosa. Un’esperienza che avrebbe segnato la vita di chiunque e che ha stravolto l’intero modo di concepire la vita, le relazioni, l’amore e le dinamiche sociali da parte di Frida.

Paul Klee, Keith Salmon, Michael Monaco, Lisa Fittipaldi: quello di Frida Kahlo è solo uno dei tanti nomi di artisti con disabilità che, nonostante i grandi ostacoli da superare, hanno trovato la forza e il coraggio per distinguersi –> Scopri altri pittori disabili e famosi!

L’arte come nuova espressione di vita

L’impossibilità di spostarsi dal suo letto porta Frida a coltivare con più interesse la sua già viva passione per l’arte e per il disegno. Inizia così il suo ciclo di autoritratti: non potendo spostarsi per trovare soggetti diversi, Frida decide di iniziare a disegnare il soggetto che conosce meglio: se stessa. Osservando il suo volto, Frida imprime sulla tela anche i cambiamenti che ha subìto la sua vita dopo l’incidente, nel corso del tempo, come espressione delle emozioni e dei dolori che l’hanno segnata.

Frida e l’amore

I dolori fisici non abbandoneranno mai Frida, fino alla sua morte, ma nonostante le grandi sofferenze affrontate riesce a trovare e a vivere un grande amore insieme a Diego Rivera. I due si conoscono inizialmente per volontà di Frida, che decide di mostrargli i suoi lavori per tentare una carriera nel mondo dell’arte e, nel giro di poco tempo, si sposano.

«Ho subito due gravi incidenti nella mia vita… il primo è stato quando un tram mi ha travolto e il secondo è stato Diego Rivera» Frida Kahlo

Quello tra Frida e Diego è un amore di alti e di bassi, di tradimenti e di passioni, sia da parte di lui sia da parte di lei. Diego, già al suo terzo matrimonio, non reprime il suo interesse per la sorella di Frida; mentre Frida non nasconde la sua mentalità aperta avventurandosi in storie fugaci con altri uomini e anche con alcune donne.

Disabili-Famosi-Frida-Kahlo-e-Diego-Rivera Disabili famosi: Frida Kahlo
Nonostante le condizioni di salute precarie che accompagnano Frida per tutta la sua vita, l’artista si innamora e sposa Diego Rivera: una delle tante dimostrazioni che i sentimenti più grandi riescono a superare qualsiasi ostacolo, sia fisico che mentale.

Nonostante tutto, uno dei pochi rimpianti di Frida è non aver avuto figli. Le sue «creature» artistiche, tuttavia, hanno saputo lasciare un segno indelebile nel mondo che continua a portare, di generazione in generazione, la sua grande eredità artistica e culturale.

Vuoi lavorare nel sociale e diventare Assistente ai Disabili? Scrivici!