Nuovi diritti e agevolazioni per i disabili

Diritti Disabili

Chiunque viva in prima persona il problema della disabilità, perché lui o un suo familiare si trovano in questa condizione, sa quanto sia importante poter contare sull’assistenza di personale qualificato. In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, in cui redditi e disponibilità economiche hanno subìto una pesante contrazione, sostenere spese mediche o assumere una badante è diventato un problema per la maggior parte delle famiglie.

Per migliorare la vita di molte famiglie e delle persone disabili che ne fanno parte, servono incentivi economici concreti e certezze normative. Per questo, pochi giorni fa, lo stato italiano ha finalmente approvato una serie di agevolazioni fiscali per i disabili. Il documento – pubblicato nel sito dell’Agenzia delle Entrate – riassume tutte le novità relative ai benefici economici destinati ai contribuenti che convivono con disabilità e ai loro familiari.

Per quanto riguarda le detrazioni Irpef dei figli a carico, le innovazioni della legge di stabilità 228/2012 annunciano l’aumento dell’importo detraibile per ogni figlio disabile. I bambini inferiori ai 3 anni hanno diritto a 1.620 Euro di detrazione, rispetto ai precedenti 1.120. Per i bambini dai tre anni in su, la nuova detrazione prevede invece 1.350 Euro rispetto ai precedenti 1.020.

Novità anche per i guidatori disabili. Oggi possono infatti richiedere agevolazioni economiche e aiuti importanti per sostenere riparazioni, manutenzioni periodiche e pagamenti del bollo annuo. Le detrazioni valgono anche per i loro familiari, nel caso i disabili siano a loro carico e non abbiano, perciò, un reddito superiore a 2840,51 Euro.

La normativa riguarda non vedenti e non udenti, persone con disabilità psichiche o mentali, chi ha gravi problemi di deambulazione o incapacità motorie.

Le agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni degli immobili e l’abbattimento delle barriere architettoniche permettono di detrarre il 50% delle spese dei lavori. Si tratta di un aumento consistente se consideriamo che le precedenti leggi non coprivano più del 36% degli investimenti. Se si attiva la richiesta entro il 30 giugno 2013, la detrazione massima prevista può coprire fino a 96.000 Euro. Questa agevolazione fiscale è destinata solo ed esclusivamente a interventi necessari per favorire la mobilità della persona disabile all’interno e all’esterno dei locali abitativi. Non è applicabile, invece, per l’acquisto di strumentazioni particolari, anche se destinati a favorire i movimenti dei disabili.

La guida alle nuove agevolazioni è disponibile in questa sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate. È possibile inoltre scaricare il pdf completo e salvarlo nel proprio computer cliccando qui.

Vuoi saperne di più sui nuovi diritti e le agevolazioni? Contattaci subito!