Esercizi di ginnastica per disabili

Mantenersi attivi e fisicamente in forma è una buona abitudine per tutti, per chi ha un lavoro e una vita sedentaria, ma anche per chi, purtroppo, è costretto dalla sua disabilità a stare su un letto o su una sedia a rotelle. Una condizione, quest’ultima, che riguarda sempre più spesso le vittime della strada. Per recuperare un grado soddisfacente di efficienza fisica, dopo un incidente, c’è bisogno di tempo, pazienza e tenacia.

L’importante è non perdere la fiducia e iniziare un po’ alla volta da esercizi semplici. Essere disabili non significa doversi negare i piaceri della vita e dello sport. Nella giusta misura e seguendo alcune accortezze, tutti possiamo svolgere attività fisica e godere dei benefici che offre.

Esattamente come per chi non ha mai fatto sport e inizia da un giorno all’altro a tonificare e rafforzare, anche la ginnastica per persone disabili va affrontata gradualmente. Meglio ancora se in compagnia di un istruttore specializzato, capace di seguire gli sviluppi, ma anche di intervenire in caso di necessità: cadute, crampi, botte e via così.

Ecco i nostri suggerimenti per i primi step dedicati a chi ha mobilità su tronco e braccia. Prima di iniziare, è bene ricordarsi sempre di bloccare la sedia a rotelle.

1. Sciogli i muscoli con un po’ di stretching: aiutati con dei pesi da mezzo chilo, sollevali semplicemente ed estendili dalla spalla verso l’esterno per aumentare la forza dei bicipiti e delle braccia. Puoi sostituire i pesi anche con delle polsiere che ti permetteranno di continuare l’esercizio in altri momenti della giornata. Ripeti una decina di volte e poi rilassati, preparandoti all’esercizio successivo.

2. Per allungare i muscoli lombari e riattivare la circolazione su braccia e spalle, intreccia le mani alla nuca, avvicina i gomiti al viso e poi spingili verso l’esterno il più possibile. Accompagna i movimenti con la musica che preferisci, così la fatica si farà sentire meno. Continua per circa tre minuti e poi rilassati con gli allungamenti illustrati al punto numero 1.

3. Rafforza i muscoli dorsali, i tricipiti e gli addominali afferrando saldamente i braccioli e sollevando leggermente il corpo dalla sedia. Riabbassati lentamente e continua per cinque volte. Man mano che ti alleni, l’esercizio sarà sempre più facile e praticabile. Puoi di volta in volta aumentare il numero dei sollevamenti stando ben attento a non sforzarti troppo.

4. Integra questi esercizi casalinghi con uno sport da praticare fuori delle mura domestiche. Il nuoto, ad esempio, è ottimo per mantenere in forma i muscoli di braccia e schiena. L’acqua ti aiuta anche a diminuire gli sforzi di sollevamento. Un’altra attività che ti consigliamo è l’ippoterapia. Cavalcare, oltre a stimolarti fisicamente, ti aiuterà anche a distrarti e divertirti.

Vuoi saperne di più sugli esercizi di ginnastica per disabili? Contattaci subito!