Motivazione e autorealizzazione: gli obiettivi dell’orientamento scolastico

orientamento scolastico

L’orientamento scolastico fa parte di un processo che mira alla valorizzazione positiva della propria identità in una fase evolutiva cruciale come quella dell’adolescenza. Tuttavia l’orientamento nella scuola spesso si configura come prassi prevalentemente informativa o, nel peggiore dei casi, come strumento di “pubblicità” scolastica, senza tenere conto delle caratteristiche specifiche dei giovani ai quali si rivolge.

Ricorrere a interventi di Counseling aiuta a correlare i progetti di orientamento scolastico a una conoscenza più approfondita dell’ambiente di vita, del contesto economico e culturale, delle opportunità professionali. Inoltre, grazie al Counseling, gli allievi trovano un supporto per delineare scelte più consapevoli per il proprio futuro, per una cittadinanza più attiva e un investimento professionale più sicuro al termine degli studi.

Il Counselor opera a livello sistemico, creando rete tra tutti i soggetti coinvolti: scuola, famiglie, studenti. Il ragazzo dovrà essere motivato a esprimere quali sono le sue priorità, i suoi desideri, a capire soprattutto quali sono le sue abilità e risorse migliori. Dovrà convincersi che mettere in gioco queste abilità non determina il futuro una volta per tutte, ma rappresenta un’opportunità da cogliere per consolidare la propria autostima e individuare la scelta della scuola in sintonia con il proprio sé.

Il Counselor potrà attivare interventi specifici per singoli studenti, ma anche per piccoli gruppi. Accompagnerà i ragazzi in un processo di autoconsapevolezza che consenta di individuare le proprie aspirazioni e comprendere le proprie potenzialità. Nello stesso tempo, il Counselor agirà sul lato dei genitori. Ascolterà le loro ragioni e agevolerà l’incontro tra il loro punto di vista e quello del figlio.

Molto utile può essere anche un intervento di Counseling rivolto a insegnanti e formatori per produrre riflessione e sensibilizzazione e per fornire consulenza all’interno di percorsi di orientamento rivolti agli studenti degli anni finali della secondaria di I e II grado. L’obiettivo è fare in modo che l’azione di orientamento scolastico sia realizzata in maniera mirata e più efficace, per una scelta consapevole di percorsi formativi più qualificati.

L’orientamento scolastico affrontato con gli strumenti del Counseling pone al centro dell’attenzione l’adolescente, per favorirne le aspirazioni e aumentarne le gratificazioni future. Tende a migliorare i progetti proposti dalle scuole ottimizzandone i percorsi. Verifica la presenza o meno di situazioni di disagio dovute a precedenti scelte scolastiche sbagliate. Facilita gli interventi di ri-orientamento e consolida la fiducia nelle scelte scolastiche fatte. In sostanza, il Counseling si propone di guidare a una scelta responsabile del percorso formativo futuro, comunicando il concetto che l’orientamento non si esaurisce con la sola scelta del percorso scolastico.

Chiedici altri consigli sugli

obiettivi dell’orientamento scolastico.