Come instaurare un dialogo con un figlio

7 suggerimenti per instaurare un dialogo sincero con un figlio.

«Da qualche tempo mio figlio Giordano di 14 anni non si confida più con me. Prima dell’adolescenza mi raccontava sempre tutto senza che io glielo chiedessi, oggi invece si chiude a riccio appena mi interesso ai suoi amici o alla scuola. Che cosa posso fare per instaurare un nuovo dialogo con mio figlio? 
Grazie e saluti, Barbara»

–> Scopri di più sul rapporto genitori-figli nell’adolescenza!

Cara Barbara,
dall’adolescenza in poi è normale che i ragazzi sentano il bisogno di avere anche qualche piccolo segreto, ma questo non vuol dire che non sia possibile instaurare con loro un dialogo sincero.

Da dove partire? Prima di tutto, da te stessa, seguendo questi 10 consigli:

1. Cerca, nel limite del possibile, di non mostrarti contro il suo stile, le sue mode, i suoi interessi e i suoi amici;

2. evita di giudicare le cose che ama in modo negativo, come ad esempio il nuovo taglio di capelli eccentrico;

3. non proporti come un’amica: tuo figlio non è ancora un adulto e, anche se sente il bisogno di mettere in discussione la tua autorità, è dipendente da te e dalle tue regole;

4. dagli il buon esempio: per spiegarci meglio, non puoi sperare che lui torni a casa perfettamente in orario se tu sei sempre in ritardo;

5. evita il più possibile di punirlo o di minacciarlo. Quando combina qualche guaio, fagli capire che ha sbagliato, ma ascolta le sue motivazioni e spiegagli come poteva agire diversamente per evitare problemi;

6. usa i social network che usa anche tuo figlio e, magari, prima di iscriverti chiedigli di spiegarti come funziona il mezzo. Così gli farai capire che anche lui può insegnare qualcosa a te e che tu sei disposta a seguire i suoi suggerimenti;

7. usa le applicazioni di messaggistica instantanea che usa anche tuo figlio: questo non significa che devi comunicare con lui solo attraverso il telefono, ma che puoi cercare di riavvicinarti a tuo figlio sfruttando la sua propensione per le nuove tecnologie.

Vuoi altri consigli per instaurare

un dialogo con un figlio? Scrivici!