Musicoterapia Bambini

Che la musica sia un mezzo espressivo universale, straordinariamente capace di generare emozioni lo sappiamo bene tutti.
Forse però non tutti sappiamo quanto i brani musicali siano efficaci come terapia per i bambini autistici. Le vibrazioni prodotte dalla musica, infatti, facilitano loro il contatto con l’esterno e, soprattutto, riescono a metterli in comunicazione con il loro mondo interiore.
Lo strumento più adatto alla musicoterapia sembra essere il pianoforte, sul quale i bimbi vengono fatti stendere, per aiutarli a percepire direttamente le vibrazioni del suono.
Giulia Cremaschi, presidente della FIM, Federazione Italiana Musicoterapisti, sostiene che queste vibrazioni stimolano la voglia e la capacità di comunicare non solo dei bambini autistici o con problemi all’udito, ma anche di quelli “iperattivi”, che soffrono di disturbi dell’attenzione; un problema, quest’ultimo, sempre più diffuso. La terapia consiste nel far suonare il bambino fino a stancarlo e a favorirne di conseguenza la concentrazione.
Ma la musicoterapia è molto utile anche per i genitori che soffrono di lievi nevrosi o stress. I suoni favoriscono la calma e la serenità e, per chi vive una situazione di disagio in casa o in ambito lavorativo, facilitano le relazioni. Ascolto della musica e pratica di uno strumento aumentano inoltre autostima e fiducia in sé stessi.