Educare i bambini alla musica

educare bambini musica

Moltissimi genitori decidono di educare i loro bambini alla musica fin dai primi anni di vita per avvicinarli all’arte meravigliosa dei suoni e delle melodie.

La musica per i bambini è un divertentissimo gioco, ma noi adulti sappiamo che, oltre a trasmettere positività e allegria, la musica serve anche a sviluppare propensioni per la matematica, le scienze e molte altre materie astratte che si affrontano a scuola come la grammatica, l’inglese e la filosofia.

Se vuoi avvicinare il tuo bimbo al mondo dei suoni, inizia facendogli ascoltare le canzoni che preferisce. Abitualo anche a generi differenti e prova a fargli indovinare le note. In questo modo, memorizzare i motivi musicali per lui sarà più semplice.

La curiosità del piccolo aumenta se lo lasci libero di esprimersi. Seduto davanti a una pianola il bambino può provare a spingere tutti i tasti, ascoltare le note che preferisce e canticchiare mentre pasticcia con i suoni; questi esperimenti possono aiutarlo ad appassionarsi allo strumento.

Esistono anche dei video divertenti che puoi mostrare al tuo piccolo musicista per interessarlo alla musica:

Lascia al tuo bimbo piena libertà di espressione. Nella musica le migliori melodie escono dalla spontaneità e dalla creatività dei bambini. Applaudi a ogni suo piccolo passo e digli che è bravissimo. Motivare il tuo piccolo significa aumentare il suo entusiasmo e la sua voglia di continuare a suonare. La scuola di musica insegna al bambino la tecnica, quindi a casa lascialo libero di giocare. Con lo strumento e la sua ricca immaginazione, tuo figlio imparerà presto a darsi delle regole e degli obiettivi. Registra al piccolo le canzoni che preferisce, così può ascoltarle quando vuole e può provare a imitare le melodie che preferisce.

Favorire le sue iniziative gli serve da stimolo per continuare ad appassionarsi alla musica. Tra i due e i sei anni tuo figlio può imparare a tenere in mano lo strumento e a capire come funziona. Quando il bimbo inizia a comprendere le diverse velocità del ritmo, il divertimento è assicurato. Il tuo bambino inizia a seguire i suoni con qualche passo di danza, ma da solo potrebbe intimidirsi, quindi balla insieme a lui e incoraggialo a seguire i suoi istinti. Muoversi a tempo di musica in compagnia dei suoi genitori per un piccolo non è solo un gioco, ma anche un’occasione per condividere la sua passione con le persone che ama.

Se vuoi approfondire l’argomento, puoi scaricare gratuitamente il pdf “Educare con la musica, educare alla musica” del Centro Didattico Musicale di Roma cliccando qui.