Giochi per i bambini disabili

Arrivano le altalene accessibili: ma i giochi per bambini disabili favoriscono davvero l’inclusione sociale?

Si chiamano “Altalena GL 393” e “Altalena GL 347/SD” i rivoluzionari giochi per bambini disabili creati dall’azienda Gradim Giochi. La prima altalena è dotata di una cabina antiscivolo studiata appositamente per ospitare i bambini insieme alla loro sedia a rotelle; la seconda, invece, ha un sedile a “tuttotondo”, per così dire, con tanto di schienale, ed è simile a quelle dedicate ai bambini molto piccoli che non riescono a reggersi da soli.

Entrambe le soluzioni sono decisamente adatte a favorire i giochi per disabili e a regalare un sorriso a molti bambini che altrimenti non conoscerebbero l’emozione di fare un bel giro sull’altalena. Tuttavia, anche se la notizia è positiva, la vera inclusione sociale arriverà quando non esisteranno più differenze, quando non si dovrà più parlare di giochi per bambini normodotati e giochi per bambini disabili, ma quando si potrà offrire a tutti le stesse identiche possibilità.

Spesso, la scelta di pensare giochi, bagni, entrate e percorsi dedicati esclusivamente alle persone con disabilità è dovuta al fatto che la maggior parte delle persone non rispetta gli oggetti di libero utilizzo, tantomeno quelli più delicati che spesso sono proprio destinati alle persone con disabilità. Solo la cultura e l’educazione possono gettare le basi di un cambiamento futuro, ma per farlo devono essere prima rivoluzionati e poi tramandati molti nuovi principi di senso civico. A partire dalla consapevolezza che siamo tutti in qualche modo diversi e che tutti abbiamo delle abilità e delle disabilità. Pertanto, non dovrebbero esistere discriminazioni di alcun genere.

Anche se la vera inclusione sociale è ancora lontana, in alcuni parchi di Firenze, i giochi per bambini disabili hanno già conquistato tanti sorrisi e, di questo, non si può che gioirne!

Fonte: disabili.com

Vuoi saperne di più sui giochi per bambini disabili? Scrivici.