Gli obiettivi del Counseling pedagogico

COUNSELING PEDAGOGICO

Quello dell’educazione non è un tema che va riservato unicamente ai banchi di scuola o alle aule universitarie. Si tratta di un argomento di ben più ampio respiro. Nel suo senso più pieno educare significa favorire, far emergere il potenziale della persona in ogni fase della sua vita, dalla nascita fino all’età avanzata. In una quotidianità ricca e complessa come quella odierna è fondamentale parlare di educazione come atteggiamento di fondo per l’economia, la cultura e la società. Si tratta di dare spazio e fondamento ad una nuova evoluzione in armonia con le differenti esigenze e sfide della società odierna.

Educare a conoscersi in profondità, educare a costruire relazioni positive, promuove un senso della comunità che può trovare applicazione in ogni spazio di vita delle persone. Ciò significa che l’educazione e la formazione devono porre ogni persona in condizione di scoprire, nell’impegno, nel lavoro responsabile, nella ricerca del proprio sviluppo personale, la dimensione massima possibile di compimento dei propri talenti.

Ciò è diverso dall’interpretazione dell’uguaglianza delle opportunità che si traduce nel far apprendere a tutti le stesse cose e che, fissa gli standard di qualità dell’apprendimento negli obiettivi minimi definiti alla luce delle conoscenze minime uguali per tutti. L’educazione del futuro sarà quella che renderà abili tutte le persone ad assumersi piena, diretta responsabilità nel costruirsi il proprio percorso di vita.

Il Counseling Pedagogico viene applicato in contesti istituzionali, quali scuole, enti, comunità, con la realizzazione di progetti specifici.

Parte da un’analisi dei bisogni del bambino o del preadolescente o adolescente, fino ad arrivare ad applicare dei protocolli psicopedagogici che consentano al soggetto in crescita di potenziare le proprie risorse personali.

Il Counseling pedagogico si fonda sull’impegno attivo tra Counselor e educatore, affrontando in modo condiviso la complessità delle problematiche proposte, con consapevolezza del disagio e dell’insoddisfazione, ma nello stesso tempo favorendo la motivazione ad acquisire competenze nuove e necessarie per riorientare i modelli pedagogici prevalenti.

Il Counselor non trascurerà la dinamica prodotta dalla presenza di problematiche personali intrecciate con problematiche di sistema.

Il Counselor rivolge il suo aiuto a favore degli allievi, studenti, educandi con interventi che possono essere individuali e/o di gruppo, lavorerà con il singolo docente/formatore che necessita di supporto professionale, con i docenti di un intero consiglio di classe, o team di formatori, o con un gruppo di genitori, in modo adeguato agli obiettivi proposti.

Chiedici altri consigli sugli

obiettivi del consueling pedagocico.