Come affrontare una separazione in casa

I consigli dei nostri counselor per capire come affrontare una separazione in casa con il proprio partner.

È possibile una convivenza con il proprio ex partner dopo la separazione? In un momento iniziale e organizzativo, per molte famiglie sembra non ci possa essere altra soluzione, soprattutto in questo periodo economicamente complesso. La convivenza da separati, può portare pesantezza e conflitto, ma partendo con il piede giusto tu e il tuo ex potrete approfittare di questo momento per mettere le basi di un rapporto pacifico ed equilibrato tra persone adulte e consapevoli del bene che hanno vissuto insieme.

–> Come affrontare una separazione? Approfondisci l’argomento qui

Ci sono coppie che vivono dei periodi da separati in casa; per qualcuno la situazione si conclude nel migliore dei modi in un clima di riconciliazione, mentre per altri capita che il conflitto non si plachi e in presenza di figli tutto ciò rischia di amplificarsi. Se anche tu sei in quest’ultima situazione ti consigliamo di seguire i passi che descriviamo di seguito e di stabilire da subito alcune regole di comune accordo con il tuo ex partner, evitando di scegliere anche per lui senza prima aver chiesto il suo parere!

Stabilire la durata della convivenza
Lasciare al caso la durata di questo periodo rischia di farvi sentire entrambi in sospeso e senza un obiettivo concreto da raggiungere. È proprio in questo momento di debolezza che è importante prendere in mano le redini di quello che sta accadendo con tatto e sensibilità.

Appena tu e il tuo partner vi sentirete in grado di discuterne, stabilite la durata massima della separazione in casa e programmate insieme i passi da affrontare, un po’ alla volta, per non arrivare all’ultimo pieni d’ansia: il partner che se ne va dovrà trovare una nuova casa, attivare le utenze domestiche, acquistare eventualmente dei mobili nuovi, programmare il trasloco, imballare le sue cose personali.

Tenere sotto controllo l’ansia anticipatoria
Hai sicuramente i tuoi buoni motivi per non veder l’ora di ricominciare a vivere da sola e di avere gli spazi che ti servono per ritornare a stare bene. È normale e comprensibile, ma vivere con il desiderio che questo periodo finisca il prima possibile non ti aiuterà a stare meglio e nemmeno a convivere con il tuo ex in modo pacifico.

Valutare un aiuto esterno 

Inutile mentirci: non ti basterà questo post per risolvere tutti i problemi che derivano da una separazione in casa, soprattutto se hai dei bambini che devono ancora metabolizzare la novità. Valuta quindi l’aiuto di un counselor che possa guidare te, il tuo ex e i tuoi bambini in un percorso sano che aiuti tutti ad accettare la situazione e ad esprimere le proprie eventuali tensioni emotive.

Chiedici altri consigli per affrontare

una separazione in casa, scrivici!