Bambini e Yoga

Si fa un gran parlare di bambini stressati, stanchi ed annoiati, sottoposti a ritmi di vita frenetici e pieni di impegni; per ritrovare l’equilibrio e la serenità può essere utile, anche per i bimbi, la pratica dello yoga.
Il Ministero della Pubblica Istruzione ha firmato con la Confederazione nazionale yoga un protocollo nel quale vengono dichiarati i benefici dello yoga per i bambini e la volontà di inserirlo tra le materia di insegnamento.
Lo yoga per bambini è utile perché aiuta a liberare le energie represse, a sbloccare la timidezza, a superare le paure e a rilassarsi; ovviamente la lezione è pensata per i più piccoli e quindi è sviluppata in un’atmosfera di gioco, dove sono previsti anche momenti di canto, disegno e lettura di fiabe.
Lo yoga fortifica la muscolatura dei piccoli e aiuta a prevenire disturbi che potrebbero svilupparsi nell’età adulta, come mal di schiena e cervicale; contribuisce inoltre a migliorare la postura e a correggere le anomalie provocate da uno stile di vita sedentario o dalle cattive abitudini comportamentali (tra questi la necessità di portare a spalla zaini troppo pesanti: annosa questione che forse il futuro avvento dell’e-book, il libro elettronico, potrà forse finalmente risolvere alla radice).
Nella scuola dell’infanzia Fiastri, a S.Ilario d’Enza, Reggio Emilia, è stato messo a punto un progetto pilota, basato sulle teorie esposte nel libro Lo Yoga dei bambini, educare e crescere nella conoscenza di sé, di Didi A’Nanda Paramita, edito da La Meridiana.