Sport consigliati per i disabili

sport disabilità|sport disabilità
|

Lo sport può essere una bellissima opportunità per socializzare e stringere amicizie allenando allo stesso tempo il fisico e aumentando il benessere personale. Con l’avvicinarsi della bella stagione le attività sportive da praticare in palestra o all’aperto offrono una vasta scelta di divertimenti da vivere in gruppo, in coppia oppure singolarmente.

Fare sport non significa solo migliorare il carattere e allenare il fisico, ma anche prendere coscienza di come reagisce il corpo davanti agli esercizi, mettere alla prova le proprie abilità e quindi rafforzare l’autostima.

Esistono tantissimi sport praticabili anche da persone con disabilità, questi possono ad esempio integrare la riabilitazione fisioterapeutica delle persone. L’equitazione stimola le capacità sensoriali, motorie, cognitive, affettive e relazionali; è particolarmente consigliata per soggetti affetti da ritardo mentale, autismo, sindrome di Down, paralisi cerebrale infantile e sclerosi multipla.

Eseguire semplici esercizi a contatto con un cavallo e un istruttore specializzato permette soprattutto di accrescere la fiducia e sviluppare contemporaneamente i sensi. Oltre naturalmente a garantire tanto divertimento.

Il nuoto è un’ottima scelta tutto l’anno, ma è utilissimo anche per brevi periodi. Se si ha intenzione di trascorrere qualche vacanza al mare, al lago o nelle vicinanze di parchi acquatici e piscine, iscriversi a un corso di nuoto è un ottimo modo per occupare il tempo all’aria aperta.

Delle buone nuotate aiutano a stimolare e massaggiare tutti i muscoli del corpo, a controllare la respirazione e a facilitare i movimenti. L’acqua infatti è perfetta per chi convive con la sedia a rotelle perché consente di galleggiare dolcemente tra le onde, ma anche di rafforzare i muscoli delle braccia e delle spalle senza sforzare la schiena.

Toccasana per riattivare la circolazione e scaricare le energie, l’atletica per disabili è uno degli sport più popolari nel panorama paralimpico internazionale. Questo sport può essere praticato da atleti con disabilità fisica, sensoriale e intellettiva. È possibile infatti gareggiare anche in carrozzina o in piedi con l’aiuto di protesi, ma non necessariamente. Anche gli ipovedenti e i non vedenti possono godere dei benefici di queste attività, basterà loro essere accompagnati da un tutor o da una guida sportiva.

La maggior parte degli sport possono essere tranquillamente affrontati da tutti perché si adattano a diversi i livelli: dai più impegnativi ai più semplici; entrambi i casi sono buone occasioni per uscire di casa e divertirsi con gli amici. Il basket è praticabile sia in sedia a rotelle, sia da chi invece presenta disabilità di genere cognitivo. Così come scherma, sci, tennis, ping pong, tiro con l’arco e vela.

Per chi invece ha difficoltà più o meno lievi a livello visivo sono consigliati il tandem e il nuoto; mentre chi preferisce allenare soprattutto la parte superiore del corpo, l’handbike è la palestra migliore: permette infatti di pedalare una bicicletta speciale spingendo non con le gambe, ma con il solo aiuto di braccia, addominali e muscoli della schiena.

Prima di iniziare qualsiasi attività è comunque importante affidarsi un allenatore preparato, capace di consigliare e supervisionare il corretto svolgimento delle attività, di intervenire in caso di bisogno, ma soprattutto di permettere piacevoli divertimenti in completa sicurezza.

Vuoi saperne di più sugli sport consigliati per i disabili? Contattaci subito!