Come giocare con i bambini autistici

|
|

Tante idee per giocare in allegria con i bambini autistici e stimolare il loro interesse.

Per tutti i bambini del mondo, quello del gioco è un momento liberatorio durante il quale viaggiare con la fantasia e, allo stesso tempo, esprimere e rafforzare il proprio carattere. Nelle persone con autismo, molto spesso questa attività è purtroppo la più compromessa. Tuttavia, giocare con i bambini autistici non è così impossibile come si potrebbe pensare, bastano un po’ di pazienza e di delicatezza per insegnare anche a loro a divertirsi da soli e in compagnia.

–> Scopri i giochi da fare con i bambini autistici 

Prima di iniziare a giocare con i bambini autistici, ricorda che le attività che proponi devono essere percepite come dei passatempi spontanei. Non devono quindi trasformarsi in compiti imposti e nemmeno avere necessariamente qualche scopo didattico.

Mamma, giochiamo a… 

Ogni bambino gioca a modo suo e ha delle preferenze. Anche tuo figlio. Prima di proporre un gioco cerca quindi di capire quali sono i suoi interessi e, eventualmente, proponi qualche piccola variazione ai suoi attuali passatempi. Ad esempio, se ama la plastilina potresti ricreare assieme a lui dei piccoli oggetti e cogliere l’occasione per insegnargli il nome e la funzione dell’oggetto ricreato. Oppure, se ama i dinosauri potresti inscenare dei brevissimi “dialoghi” tra due T-Rex che si incontrano per insegnargli come si saluta e come si risponde a un saluto. Se invece si diverte a sfogliare le riviste, potreste commentare insieme le immagini e immaginare cosa provano le persone ritratte nelle foto.

Tutti insieme!
Il gioco dell’oca, ma anche i giochi all’aperto con la palla o sulle giostrine del parco facilitano l’imitazione e, di conseguenza, possono aiutare tuo figlio a capire come relazionarsi con gli altri, rispettando le regole e i turni previsti.

Guarda cos’ha inventato questa mamma per giocare con il suo bambino autistico:

Per facilitare il primo approccio del tuo bambino con i suoi coetanei, ti consigliamo di scegliere, per l’occasione, un luogo a lui familiare e delle attività che gli piacciono e nelle quali riesce bene. Inizialmente, coinvolgi pochi bambini (uno o due al massimo) che lo conoscono da tempo, come ad esempio i suoi cuginetti o i figli degli amici che frequenti di più.

Ancora, mamma, ancora!
Come tutti i bambini autistici, anche tuo figlio molto probabilmente tenderà a fissarsi su un gioco ripetitivo e autostimolatorio. La cosa può sembrarti “strana” e inadeguata; per lui, invece, è una fonte di rassicurazione che lo aiuta a rilassarsi. Cerca quindi di aiutarlo a trovare un equilibrio: concedigli queste attività ripetitive ogni tanto, soprattutto quando lo vedi in difficoltà. Appena possibile, con delicatezza, cerca di distrarlo e di proporgli altri giochi.

Impara ancora di più a giocare con i bambini autistici, scrivici!