Come si manifesta il Morbo di Parkinson negli anziani?

Malattia di Parkinson: informazioni utili per accompagnare gli anziani con patologie neurodegenerative.

Il Morbo di Parkinson è una delle malattie neurodegenerative più gravi e diffuse, subito dopo l’Alzheimer. Si tratta di una patologia le cui conseguenze non possono essere portate alla regressione, tuttavia attraverso diagnosi precoci, prevenzione, farmaci e terapie adeguate il suo decorso può essere notevolmente rallentato, aumentando di conseguenza la qualità della vita degli anziani che ne soffrono.

Una volta diagnosticato il Morbo di Parkinson è necessario intraprendere una terapia farmacologica specifica in via continuativa. Infatti, interrompendo la somministrazione dei farmaci è inevitabile la ricomparsa dei sintomi tipici della malattia.

Morbo-di-Parkinson-negli-Anziani-1024x579 Come si manifesta il Morbo di Parkinson negli anziani?

Chi convive con un anziano che ha questa patologia, o chi si occupa del suo benessere psicofisico, deve vigilare con costanza sull’effettiva assunzione della terapia prescritta negli orari definiti dal medico curante –> Leggi anche “Cosa fare quando un anziano inizia a perdere la memoria!”

Quali sono i sintomi del Morbo di Parkinson 


Il sintomo più conosciuto ed evidente del Morbo di Parkinson è il tremore diffuso nel corpo anche in situazioni di totale riposo. Ma le conseguenze di questa patologia si manifestano anche con rigidità posturali, mancanza di equilibrio, disturbi motori, postura curva, rallentamenti gastrointestinali, disturbi urinari e sessuali, disfagia, eccessiva presenza di saliva in bocca, variazioni del sonno.

Malattia-di-Parkinson-negli-Anziani-Sintomi-1024x579 Come si manifesta il Morbo di Parkinson negli anziani?

I sintomi del Morbo di Parkinson 

• tremore diffuso anche a riposo
• rigidità muscolare
• variazioni dell’equilibrio
• rallentamento dei movimenti
• variazioni posturali
• disfagia
• altri disturbi motori
• stipsi e rallentamento gastrointestinale
• disturbi urinari

Ci teniamo a sottolineare che ogni persona risponde in modo diverso alle terapie e al decorso della malattia, di conseguenza alcuni dei sintomi elencati potrebbero non manifestarsi affatto in determinati pazienti oppure potrebbero comparire solo in una fase molto avanzata.

Se si sospetta un caso di Parkinson in famiglia, raccomandiamo di prendere contatti con il medico curante della persona interessata e di sottoporla a esami diagnostici specifici per ottenere risposte definitive e possibilmente precoci. Prendere consapevolezza della malattia in uno stadio iniziale può avere conseguenze decisive sulla qualità della vita dell’anziano.

Parkinson-Anziani-Sintomi-1024x682 Come si manifesta il Morbo di Parkinson negli anziani?

Come trattare la malattia di Parkinson negli anziani

L’approccio della medicina nei confronti delle malattie neurodegenerative degli anziani prevede prima di tutto la promozione dell’autonomia fintantoché è possibile contare sulla collaborazione e sulla lucidità dei pazienti. Dopo una diagnosi di Parkinson è in ogni caso necessario mobilitarsi per garantire agli anziani un’adeguata assistenza e supervisione quotidiana, da stabilire in base allo stato della situazione.

Dal punto di vista farmacologico, il Parkinson si tratta attraverso la somministrazione di L-DOPA (Levodopa), agonisti della dopamina, inibitori MAO e altri medicinali su prescrizione. In una fase iniziale, le terapie possono prevedere trattamenti diversi per proteggere le cellule nervose.

Prima di far assumere qualsiasi tipo farmaco agli anziani con Parkinson, ribadiamo l’importanza di seguire esattamente le indicazioni del medico curante e di attenersi esclusivamente alla cura individuata.

Vuoi saperne di più sul Morbo di Parkinson? Iscriviti ai nostri corsi e diventa Assistente agli Anziani!