Come riconoscere la bronchite nei bambini

I 5 sintomi più comuni per riconoscere la bronchite nei bambini.

L’autunno si avvicina e, insieme alle foglie rosse, sono in arrivo i primi piccoli acciacchi di stagione. Non è mai troppo presto per correre ai ripari e prevenire il prevedibile, soprattutto quando si parla di bambini. Ma a volte, nonostante l’attenzione e la cura, la comparsa dei primi sintomi è inevitabile. Riconoscerli in tempo, tuttavia, può fare di gran lunga la differenza.

–> Scopri di più sulla tosse dei bambini!

Dedichiamo questo articolo ai genitori più premurosi che vogliono prepararsi fin da subito per riconoscere la bronchite nei bambini.

Che cos’è la bronchite?
Prima di tutto, facciamo chiarezza sulla bronchite. Niente di preoccupante, anche se non va trascurata, la bronchite è un’infezione dei bronchioli, cioè di quei piccolissimi condotti che si trovano nei polmoni e che fanno passare l’ossigeno nel sangue.

Si tratta di una malattia stagionale, compare quindi solitamente in autunno e in inverno e interessa soprattutto i soggetti più fragili, come ad esempio i bambini con meno di 24 mesi.

I sintomi della bronchite nei bambini

Ma veniamo al dunque: come si manifestano i sintomi della bronchite nei piccoli? In questo articolo, elenchiamo i 5 più comuni segnali d’allarme di questa comune malattia virale.

1. Rinorrea: quindi goccia al naso molto frequente e persistente;

2. difficoltà respiratorie: si possono avvertire soprattutto mentre i bambini dormono. Invece del solito respiro leggero, il respiro sarà leggermente affannato, sibilante e più rumoroso del solito;

3. tachipnea: ritmo accelerato della respirazione;

4. alterazione della temperatura corporea persistente;

5. retrazioni intercostali: le difficoltà respiratorie causate dalla bronchite (già ben avviata) possono portare a retrarre le costole nello sforzo necessario per far entrare e uscire l’aria dai polmoni.

Chiedici altri consigli per riconoscere

la bronchite nei bambini, scrivici!