L’igiene del sonno nell’anziano

Igiene del Sonno nel Anziano

5 consigli per gestire al meglio l’igiene del sonno nell’anziano.

Perché, a una certa età, si fa più fatica a dormire e a rilassarsi tutta la notte? Come mai i nostri nonni dormono così poco in confronto a noi? È tutta questione di corretta igiene del sonno nell’anziano. In questo articolo proponiamo 5 consigli per rendere più confortevole la camera, più sane le abitudini del dopo cena e più tranquillo il sonno degli over ‘65.

–> Scopri anche le migliori app salvavita per anziani!

1. Rendere confortevole la stanza

Tisane, acqua calda, bagni rilassanti servono a poco se l’ambiente in cui l’anziano deve riposare non è accogliente e confortevole. Letto, cuscini, materasso e pigiama devono essere controllati, puliti e cambiati periodicamente per garantire sogni tranquilli. Durante il giorno, è bene aprire la finestra (possibilmente al mattino) per arieggiare; in questa stanza è inoltre importante evitare di far mangiare l’anziano a letto o di abituarlo a fare cose diverse dal dormire, come ad esempio guardare la TV per ore.

2. Rivaluta lo stile di vita 


Di norma, perché un anziano ricominci a dormire in modo piacevole è sufficiente cambiare qualche abitudine scorretta nel suo stile di vita, come ad esempio accorciare i riposini pomeridiani, praticare un po’ di ginnastica dolce o del moderato movimento fisico (mai prima di dormire), fare un bagno rilassante la sera, evitare gli alcolici e l’abuso di caffè.

3. Se l’insonnia è psicologica 


A volte, l’insonnia persistente può rivelarsi sintomo di qualche problema psicologico o di malattie psichiatriche. Inutile spaventarsi con diagnosi fatte in casa, meglio rivolgersi subito a uno specialista del sonno. Eventuali trattamenti farmacologici saranno prescritti solo dopo attente valutazioni professionali.

4. Un massaggio distensivo 


Dopo qualche ora dalla cena, un bel massaggio distensivo, con creme o oli particolarmente rilassanti, può aiutare ad eliminare la tensione accumulata durante il giorno e a dormire meglio.


5. Controlla la respirazione 


Le difficoltà respiratorie possono rendere difficile dormire tutta la notte senza continuare a svegliarsi. Non parliamo solo di patologie complesse, ma anche di semplici posizioni scorrette (ad esempio cuscini troppo alti che piegano eccessivamente il collo) e che possono ostacolare l’entrata e la fuoriuscita dell’aria dalla cavità orale.

Vuoi saperne di più sull’igiene

del sonno nell’anziano? Scrivici!