Riconoscere i sintomi della demenza senile

i sintomi della demenza senile

Come riconoscere i sintomi della demenza senile e dell’Alzheimer.

La terza età comporta un normale e fisiologico calo delle funzioni cognitive. Tuttavia, è importante tenere sotto controllo e riconoscere i sintomi della demenza senile fin dalle prime avvisaglie per tutelare il più possibile l’autonomia della persona.

–> Leggi anche: “Come assistere un anziano affetto da demenza senile”

Una delle conseguenze maggiori della demenza senile è l’Alzheimer. Questa patologia provoca cambiamenti sia a livello fisico, sia a livello psicologico e intacca particolarmente l’autonomia delle persone.

Come fare per riconoscere i sintomi della demenza senile e, in particolare, dell’Alzheimer? L’Alzheimer comporta fin dalle prime fasi una sintomatologia ben precisa. In mancanza di una vera e propria diagnosi, però, alcuni di questi sintomi possono essere confusi con le conseguenze di semplici disturbi passeggeri, come la stanchezza dovuta ad esempio al cambio di stagione o, più semplicemente, alla sedentarietà. Non devono quindi causare ansie inutili.

I sintomi dell’Alzheimer possono essere:
• perdita di memoria;
• riduzione delle capacità prassiche (si intendono le capacità di compiere gesti coordinati e diretti a un determinato scopo);
afasia (problemi a usare le parole o a comprenderne il significato);
• disorientamento spazio-temporale;
• sbalzi d’umore ingiustificati;
• disturbi del comportamento;
• riduzione della capacità di giudizio;
• mutamenti della personalità;
• mancanza di iniziativa.

Le fasi che caratterizzano questa patologia, e che possono aiutare a riconoscere i sintomi della demenza senile, iniziano con manifestazioni occasionali di disorientamento e dimenticanze leggere. La fase moderata caratterizza invece quel periodo in cui la persona sperimenta episodi di disorientamento frequenti in cui perde alcune capacità. Di conseguenza, la fase severa vede acuirsi le problematiche portando gli anziani a non riconoscere i volti, a comunicare in modo sempre meno chiaro e a degenerare rapidamente verso lo stato vegetativo della fase terminale.

Non esistono ancora delle cure per guarire dall’Alzheimer. Tuttavia, gli interventi farmacologici, le terapie comportamentali e alcuni accorgimenti quotidiani possono aiutare a controlare i sintomi della demenza senile e a rallentare il progredire della malattia.

Impara a riconoscere

i sintomi della demenza senile,

scrivici!