Ginnastica mentale per anziani

ginnastica mentale per anziani

5 ottimi esercizi di ginnastica mentale per anziani adatti anche ad adulti, giovani e bambini.

Ogni giorno ricordare le piccole cose diventa sempre più difficile. Come ogni mattina, Giuseppe prepara la colazione e appena si siede a tavola ricorda di non aver preso la marmellata. Al supermercato scorda di acquistare l’ombrello, nonostante fuori piova da matti e per l’ennesima volta non passa a ritirare il cappotto autunnale in lavanderia.

A quanti succede di dimenticare le cose come Giuseppe? Evitare gli inconvenienti della perdita di memoria non richiede grandi sforzi, ma piccoli esercizi di ginnastica mentale frequenti e costanti. La costanza è fondamentale per la buona riuscita di qualsiasi allenamento.

Fare ginnastica mentale per gli anziani non significa solo prevenire tanti spiacevoli imprevisti quotidiani, ma soprattutto essere più lucidi, attivi e brillanti. La ginnastica mentale è una buona attività per tutti, anche per i più giovani, ma deve essere adeguata all’età, alla cultura e alle caratteristiche di ogni persona: esercizi troppo facili diventano noiosi, mentre altri troppo difficili possono far sentire un bambino o un nonno inadeguati e frustrati. Cominciando a piccoli passi, si possono raggiungere grandi risultati!

Ecco 5 esercizi di ginnastica mentale per anziani:

1. Mettersi alla prova con i cruciverba.

Cruciverba, anagrammi, parole crociate, settimana enigmistica, brain training: sono tutti ottimi passatempi adatti ad allenare la memoria. Gli anziani che non conoscono i videogiochi di Brain Training possono cogliere al volo l’occasione per farseli raccontare e spiegare dai nipotini.

2. Memorizzare la lista della spesa.

A costo di dimenticare l’ombrello mentre fuori diluvia, come Giuseppe, preparatevi a dire basta ai bigliettini della spesa. Un po’ alla volta la vostra memoria diventerà impeccabile!

3. Con il computer è meglio. 

Il computer non è poi così difficile da usare, i nipotini si divertono a insegnare ai nonni i rudimenti delle nuove tecnologie. Perché non approfittarne?

4. Nuovi amici, nuovi nomi. 

Fare nuove amicizie è un modo per sentirsi attivi. Ma non solo: più amici si hanno, più nomi si devono ricordare. Anche questo è un ottimo allenamento per la memoria.

5. SMS: semplici, moderni, simpatici. 

Scrivere SMS è divertente e utile per comunicare con i figli e i nipoti. Imparare a scriverli, leggerli e riceverli non è POI COSì difficile e capire come funzionano aiuta a tenere la mente fresca e impegnata. Con un po’ di pazienza nipoti e figli possono aiutare gli anziani ad avvicinarsi al mondo della tecnologia: sarà un’occasione in più per condividere del tempo di qualità assieme!

Questi esercizi di ginnastica mentale per anziani sono l’ideale per preservare l’elasticità residua della mente, potenziare la memoria e favorire l’attivazione di connessioni neurali, ma anche per occupare il tempo in modo stimolante e raggiungere soddisfazioni gratificanti.

Se vuoi imparare di più sulla

ginnastica mentale per anziani,

scrivici.