Intervista a Veronica Murazzi

Veronica Murazzi ha rimandato per tanti anni l’idea di lavorare nel sociale. Finalmente, l’anno scorso è riuscita a realizzare il suo sogno e a lavorare come Assistente all’Infanzia nella scuola elementare di Castelletto sopra Ticino in provincia di Novara.

Ciao Veronica, come hai fatto a capire che il tuo futuro doveva essere nel mondo dell’Assistenza all’Infanzia?

Ho capito diverso tempo fa che la mia passione è lavorare con i bambini, intorno ai 16-17 anni. Purtroppo, ho rimandato a lungo la scelta di seguirmi e nel frattempo sono finita a fare un lavoro completamente diverso che, però, non mi faceva sentire realizzata.

«Un po’ di tempo fa, insieme a mio marito ho deciso che era arrivato il momento di seguire la mia vera propensione e di rimettermi in gioco»

Dove lavori in questo momento?

Sono Assistente all’Infanzia nella scuola elementare di Castelletto sopra Ticino e aiuto l’insegnante di sostegno seguendo in particolare una bambina durante le attività pomeridiane. A volte le attività sono allineate a quelle dell’insegnante in ruolo e altre volte, invece, posso proporre in autonomia altre idee.

«Sono molto fortunata e felice perché ho continuato a lavorare proprio nella stessa scuola in cui ho svolto il tirocinio»

In che modo ti ha formata e arricchita l’esperienza del tirocinio?

Il tirocinio per me è stato un periodo meraviglioso. La squadra mi ha accolta benissimo fin da subito e io ho cominciato dal primo giorno ad acquisire competenze specifiche. Nel corso del tempo, sono diventata più autonoma, ho imparato come approcciarmi alla bambina che seguo e ho abbandonato tante insicurezze che mi portavo dietro prima.

«Sogno di aprire un asilo nido dedicato anche ai bambini con disabilità. Dalle mie parti se ne sente davvero tanto bisogno»