Intervista a Stefania Saffioti, assistente infanzia

 

Stefania Saffioti ha ricominciato a studiare a 40 anni e, con entusiasmo, è riuscita a completare il Corso di Assistenza all’Infanzia. Oggi, sogna di trovare un Asilo Nido con cui iniziare la sua nuova esperienza lavorativa. 

«Da anni, mi occupo del servizio mensa in un Asilo. Ho ricominciato a studiare perché voglio entrare ancora di più nel magico mondo dei bambini» 

Ciao Stefania, raccontaci com’è stato tornare a studiare a 40 anni 

È molto diverso studiare a 20 anni e studiare a 40. Io ho una famiglia e una casa che necessitano di cure e di attenzioni, ma da quando ho iniziato il Corso mi sono stati tutti vicini e mi hanno aiutata molto. E poi i libri, le video-lezioni e la presenza dei tutor mi hanno reso tutto concretamente fattibile. 

Qual è la cosa più bella che ti porti a casa dal tirocinio? 

Che quando incontro i bambini in giro per il Paese mi riconoscono, mi chiamano e mi vengono a salutare. L’esperienza di tirocinio l’ho fatta all’Asilo Giro Girotondo di Mozzate, in provincia di Como. Ho seguito la fascia dei piccoli, dai 6 mesi ai 3 anni, e quello per me è stato un periodo che porterò per sempre nel cuore. 

Che consigli daresti alla te stessa di qualche anno fa? 

Mi direi solo di iniziare a studiare prima. Anche alla mensa passo molto tempo con i bambini, ma il mio sogno è seguirli ogni giorno durante la crescita. Aver studiato con l’Istituto Cortivo ha arricchito tantissimo la mia preparazione e non solo sul piano lavorativo, anche nel mio ruolo di mamma. 

«I bambini donano quello che gli adulti hanno dimenticato: la genuinità, la spontaneità e la semplicità»