Intervista a Ruggeri Alessandra Elena

Alessandra Elena Ruggeri, della provincia di Brescia, ha lavorato per 15 anni come impiegata ma non ha mai dimenticato la sua passione per il mondo dell’infanzia. A un certo punto della sua vita, quando ha capito di potercela fare, Alessandra ha ripreso gli studi e ha portato a termine il Corso dell’Istituto Cortivo per lavorare con i bambini.

Ciao Alessandra, che cos’è per te l’Assistenza all’Infanzia?

Per me l’Assistenza all’Infanzia è un impegno perché i bambini richiedono molte attenzioni; è una responsabilità perché ogni parola, atteggiamento o espressione viene letta e interpretata dai più piccoli con i mezzi a loro disposizione; ed è anche una grandissima soddisfazione perché i progressi che fanno i bambini sono davvero incommensurabili.

Raccontaci la tua esperienza di studio all’Istituto Cortivo

Mi sono trovata benissimo, sono riuscita a dare gli esami studiando online durante il mio tempo libero. I docenti mi hanno seguita benissimo fin da subito, anche durante la quarantena, e i tutor erano sempre reperibili per qualsiasi dubbio. Anche la documentazione l’ho trovata ben dettagliata e ben impostata.

 

«Lavorare con i bambini è una scelta di cuore, bisogna sentirsi pronti per farlo ed essere sicuri di volerlo fare»

 

E il tirocinio com’è andato?
Ho avuto la possibilità di farlo in una Casa Famiglia o in un Asilo Nido. Ho scelto la prima soluzione per fare un’esperienza diversa da quelle che potevo trovare in autonomia ed è stato fantastico. Grazie al tirocinio ho imparato tantissimo e ho messo in pratica molto di quello che ho studiato.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Che i bambini con autismo o con altri ritardi dell’apprendimento possano vivere in un mondo che non li guardi come se fossero diversi. La diversità non è un’eccezione, la diversità è normalità.