Intervista a Laura Ondelli

Laura Ondelli ha concluso il suo percorso formativo all’Istituto Cortivo nel settembre del 2018 e, nello stesso mese, ha iniziato a lavorare alla Cooperativa «Gabbiano» di Brescia come Assistente ai Disabili. Da qualche mese, Laura sta vivendo il suo sogno: assistere i bambini con disabilità a scuola.

Ciao Laura, perché hai scelto di specializzarti proprio in Assistenza ai Disabili?

Fin da piccolissima, sono sempre stata a contatto con il mondo dell’Assistenza ai Disabili facendo volontariato in centri e case di accoglienza. Conoscevo molto bene l’ambito e ho avuto modo di capire che è proprio questa la mia strada.

E dove lavori adesso?

A settembre 2018 ho concluso il corso per diventare Assistente ai Disabili all’Istituto Cortivo e nel giro di pochi giorni ho iniziato a lavorare alla Cooperativa «Gabbiano» di Brescia. Attraverso questa realtà, aiuto alcuni bambini con disabilità durante le lezioni.

«Trovare subito lavoro nell’ambito dell’Assistenza ai Disabili è stata una grandissima soddisfazione, oltre che la realizzazione del sogno di una vita»

In questi mesi, hai avuto modo di mettere in pratica le competenze che hai acquisito?

Certo, tutti i giorni. Seguendo bambini diversi e di diverse scuole, ho modo di mettere in pratica tutto quello che ho studiato, di percepire come reagiscono i piccoli ai miei stimoli e di modificare l’approccio per renderlo sempre migliore.

Raccontaci la giornata tipo di un’Assistente ai Disabili a scuola

Premesso che io seguo due bambini in situazioni abbastanza “impegnative”, uno alla scuola materna e l’altro alla scuola primaria. Arrivo a scuola prima dell’inizio delle lezioni per accoglierli, portarli in aula, aiutarli a seguire le attività e a interagire con gli altri. Loro sanno che possono contare su di me per qualsiasi cosa.

«Per me, il mio non è un lavoro, è una passione. Ed è questa certezza che mi permette di superare qualsiasi difficoltà, di non avere imbarazzi, di essere concretamente un aiuto per gli altri»