Intervista a Katiuscia Lorenzoni, assistente infanzia

Katiuscia Lorenzoni, una donna di 49 anni, ha deciso di rimettersi in gioco per ampliare le sue conoscenze e trovare una nuova direzione nella vita. Sentiva il bisogno di un cambiamento significativo e ha scelto il corso di Assistente all’Infanzia presso l’Istituto Cortivo. La sua esperienza di studio e tirocinio rappresenta un esempio di come la formazione continua possa portare a una crescita personale e professionale.

Katiuscia aveva voglia di svoltare nella sua vita e di aprire nuove possibilità. La decisione di seguire il corso di Assistente all’Infanzia è stata dettata dal desiderio di crescere come donna e come mamma. Consiglia questo corso a tutte le persone interessate a lavorare nel sociale, in particolare modo con i bambini. Questo percorso formativo le ha permesso di aprire la mente, ricominciare a studiare e credere in sé stessa.

Dopo molti anni lontana dai libri, Katiuscia aveva inizialmente paura di affrontare lo studio. Tuttavia, grazie ai docenti del Cortivo e al materiale didattico messo a disposizione, l’approccio allo studio è stato graduale ed efficace. La sua esperienza dimostra che con il giusto supporto è possibile superare le difficoltà iniziali e raggiungere i propri obiettivi.

Alla fine del percorso, Katiuscia si può dire orgogliosa di sé stessa. Questo è un risultato meraviglioso che testimonia la qualità del corso e la dedizione di chi lo segue. Il corso di Assistente all’Infanzia ha fornito a Katiuscia non solo le competenze necessarie per lavorare con i bambini, ma anche la fiducia in sé stessa e nelle proprie capacità.

Il tirocinio di Katiuscia si è svolto in due istituti diversi: un asilo nido e una scuola materna. Questa scelta è stata fatta per osservare e apprendere per esperienza diretta l’evoluzione e le varie fasi d’apprendimento dei bambini.

Passare dalla teoria alla pratica è stata un’esperienza altamente formativa.

Nel micro nido, Katiuscia ha lavorato con bambini di età compresa tra zero e tre anni. Il contesto era familiare, con un massimo di tre maestre a rotazione per una decina di bambini. Inizialmente, Katiuscia ha svolto il ruolo di osservatrice. I bambini, incuriositi dalla sua presenza, hanno pian piano iniziato a coinvolgerla nei loro giochi. Questo ha permesso a Katiuscia di instaurare una routine, partecipando ad attività come la lettura di libretti, aiutando durante i pasti e la nanna, e insegnando ai più piccoli a mangiare da soli e a essere autonomi nelle piccole attività quotidiane.

Successivamente, Katiuscia ha svolto il tirocinio in una scuola materna, dove ha potuto osservare bambini di età diverse e comprendere le varie dinamiche di apprendimento e interazione. Questa esperienza le ha permesso di confermare e consolidare la sua voglia di proseguire in questo lavoro. Lavorare con bambini di diverse età le ha dato una visione completa e approfondita delle esigenze e delle sfide presenti in ogni fase dello sviluppo infantile.

Questa esperienza ha permesso a Katiuscia di crescere non solo professionalmente, ma anche personalmente. Ha sviluppato nuove competenze, ha rafforzato la sua autostima e ha trovato una nuova direzione nella vita. La sua storia è un esempio di come la formazione continua e l’impegno personale possano portare a una trasformazione positiva.

L’esperienza di Katiuscia Lorenzoni è un esempio di come la formazione continua possa portare a una trasformazione positiva e aiutare a trovare una nuova direzione nella vita. Grazie all’Istituto Cortivo, Katiuscia ha trovato una nuova passione e una nuova professione, dimostrando che non è mai troppo tardi per imparare e crescere.