Intervista a Giada Camposilvan

Giada Camposilvan della provincia di Vicenza, ha sempre amato aiutare gli altri, fin da quando era bambina. Per seguire la sua inclinazione più naturale, ha deciso di iscriversi al Corso dell’Istituto Cortivo e diventare Assistente all’Infanzia.

 

Ciao Giada, qual è il tuo ruolo attuale nel mondo del sociale?

Io mi sono specializzata in Assistenza all’Infanzia, ma le competenze che ho acquisito con l’istituto Cortivo mi hanno permesso di trovare il lavoro attuale.
In questo momento, presto assistenza a un ragazzo con disabilità. Passo insieme a lui moltissimo tempo: lo assisto e lo supporto nelle cure fisiche e negli stimoli educativi e sociali.

«Ho trovato il mio attuale lavoro grazie alle referenze acquisite durante il tirocinio dell’Istituto Cortivo»

 

Raccontaci qualcosa sul tuo tirocinio

Ho svolto il mio tirocinio alla Scuola dell’Infanzia San Domenico Savio di Magrè, a Schio, in provincia di Vicenza. Durante quel periodo, affiancavo la maestra di riferimento in tutte le mansioni quotidiane: dalla vestizione dei piccoli al cambio del pannolino, dalle nanne al mangiare oltre che nelle attività ludico-ricreative.

Il tirocinio è stata un’esperienza bellissima che ricorderò per sempre: ho seguito, in particolare, un ragazzo con dei problemi nella gestione delle emozioni. Lui voleva stare sempre da solo e per me è stato molto importante imparare a capirlo, interagire con lui, riportarlo in aula e farlo stare sereno.

«Il Corso dell’Istituto Cortivo è comodissimo per chi lavora, si può seguire anche da casa e acquisire comunque un’ottima preparazione» 

 

Quali sono i tuoi sogni più grandi per il futuro?

Sogno di continuare a lavorare nel sociale, mi piacerebbe fare un’esperienza più lunga in una Scuola Materna e formarmi per propormi all’Asilo nel Bosco o alla Scuola Steineriana. E poi c’è un grande sogno nel cassetto: quello di fare del volontariato in Africa.