Intervista a Enrico Temporin, assistente infanzia

 

Enrico Temporin si è specializzato in Assistenza all’Infanzia dopo aver iniziato a collaborare alle attività di doposcuola organizzate dall’Associazione Smile Africa Onlus di Rovigo. Con l’intento di specializzarsi, per essere più competente ed efficace, Enrico ha ripreso in mano gli studi e ha confermato la sua passione.

Ciao Enrico, tu hai ricominciato a studiare dopo 25 anni di lavoro. Com’è andata? 

Rimettermi sui libri e reinventarmi, dopo così tanto tempo, non è stato per niente facile. Però io ho sempre avuto tanta voglia di fare e mi sono appassionato subito a tutte le materie. Alla fine, con questo percorso ho trovato e confermato me stesso. 

In questo momento stai lavorando? 

Certo, lavoro sempre con la stessa Associazione con cui ho iniziato a collaborare ancora prima di iscrivermi all’Istituto Cortivo e mi occupo ancora del doposcuola, ma con molte più competenze rispetto a qualche anno fa. L’Associazione si chiama Smile Africa Onlus e si trova a Rovigo. 

«A volte mi confronto con ragazzi molto complicati, ma il team con cui lavoro è fantastico e l’intesa che abbiamo ci permette sempre di trovare soluzioni efficaci»

Che consigli daresti a chi sogna di lavorare con i bambini? 

Gli direi di iniziare subito il suo percorso, di mettersi a studiare senza pensieri. Io volevo fare questo Corso diversi anni fa, al tempo ho lasciato perdere perché avevo trovato un altro lavoro, ma alla fine il tempo mi ha rimesso davanti alla scelta che dovevo fare, prima di tutto per me stesso. 

Qual è la cosa che ami di più dell’Assistenza all’Infanzia? 

Amo il contatto con i ragazzi e il dialogo che riesco a instaurare con loro. Allo stesso tempo, non potrei mai fare a meno del rapporto di condivisione e di crescita che si crea con l’equipe di lavoro. Al momento, mi sento felice e soddisfatto, sto realizzando il sogno della mia vita.