Intervista a Eleonora Coldani

Eleonora Coldani di Cerro al Lambro (MI) ha frequentato il corso per diventare Assistente all’Infanzia. Al momento, collabora con una scuola materna e sta per avviare una nuova collaborazione con lo stesso istituto in cui ha svolto il tirocinio formativo.

Ciao Eleonora, quali sono le tue prospettive lavorative dopo il corso all’Istituto Cortivo? 

Attualmente sto già lavorando alla Scuola Materna di Melegnano, in provincia di Milano. Durante l’estate, invece, ho in programma di lavorare all’Istituto per l’Infanzia San Francesco di San Giuliano Milanese, dove ho svolto l’attività osservativo-pratica prevista dopo lo studio della parte teorica.

Quanto è stata importante, per te, l’esperienza pratica di tirocinio?

È stata fondamentale. Mi ha permesso di acquisire competenze molto importanti, ma anche di capire se realmente volevo e potevo fare questo lavoro. Con i bambini molto piccoli, oltre alla passione e alla preparazione, servono molte predisposizioni caratteriali.

«Il tirocinio è andato così bene che, alla fine, l’equipe mi ha presentata con soddisfazione alla direzione. Ho ottime prospettive di continuare la collaborazione anche con loro»

Quanto conta, invece, la formazione teorica?

Anche la formazione teorica è molto importante, soprattutto al giorno d’oggi in cui ogni classe accoglie bambini con peculiarità molto diverse. Per aiutare veramente, bisogna essere preparati ad affrontare qualsiasi difficoltà, ma anche a individuarle e a segnalarle all’équipe e alle famiglie interessate. 

Come si svolge la tua giornata tipo? 

Attualmente lavoro di pomeriggio, con bambini dai 3 ai 5 anni. Li aspetto al termine della loro giornata per fare merenda e dedicarci ad altre attività. Se ci sono delle festività imminenti, come il Natale o la festa della mamma, svolgiamo dei lavoretti da portare a casa, altrimenti lascio i bambini giocare liberamente.

«Lavorare con i bambini significa mettere in gioco tanta pazienza. L’esperienza sul campo è l’unico modo per scoprire se si hanno le caratteristiche giuste per fare questo lavoro»

Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?

Spero tanto di diventare una figura educativa della scuola materna a tutti gli effetti. È un percorso lungo e complesso, ma sono già sulla buona strada quindi non mi resta che continuare con lo stesso entusiasmo di oggi.

Vuoi saperne di più sul nostro Corso di Assistenza all’infanzia e sulle altre specializzazioni?  Segui questo link!