Intervista a Cristiana Rita Atzeni

Cristiana Rita Atzeni della provincia di Cagliari, ha realizzato il sogno di una vita. Dopo aver conseguito il titolo di Assistente all’Infanzia con l’Istituto Cortivo, ha iniziato a lavorare nella stessa struttura in cui ha svolto il tirocinio ed è entrata alla facoltà di Scienze dell’Educazione a Cagliari. Il suo obiettivo è lavorare come educatrice all’interno dei carceri minorili.

«Ho sempre amato i bambini, ma non riuscivo a entrare alla facoltà universitaria che volevo io. Il Corso dell’Istituto Cortivo mi ha dato le giuste basi per superare il test a Scienze dell’Educazione»

Com’è stato per te seguire il Corso dell’Istituto Cortivo?
Ho iniziato gradualmente mentre svolgevo anche un altro lavoro, ma ho sempre seguito tutte le lezioni con puntualità. Quando ho iniziato a concentrarmi seriamente nello studio è arrivata la svolta tanto che mi sono trovata a cercare una struttura per il tirocinio proprio durante il culmine dell’emergenza Covid-19, ma nonostante questo sono entrata a far parte di un Asilo Nido del mio territorio.

E poi hai continuato a collaborare con lo stesso Asilo Nido…
Esatto! Per me è stata una grandissima soddisfazione, oltre che la conferma delle competenze che avevo acquisito con tanto impegno.

Nel frattempo sei entrata anche a Scienze dell’Educazione, com’è andata?
Grazie agli studi che ho affrontato all’Istituto Cortivo sono riuscita a entrare in graduatoria a Scienze dell’Educazione. Finora ho anche dato il parziale di un esame molto importante ed è andato bene. Molti concetti li ho già studiati, ho già una buona base di partenza e infatti mi sento molto più sicura.

«Lavorare con i bambini non è solo cambiare pannolini e giocare. La preparazione è fondamentale, così come sono necessarie la passione e l’empatia»

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
In parte, il mio sogno è già realtà perché sto studiando quello che voglio e sto lavorando nel settore che amo. Più avanti, però, spero di poter lavorare anche come educatrice all’interno dei carceri minorili. Ho intrapreso il percorso di laurea proprio per avere modo di lavorare in più ambiti.