La giornata della disabilità

Il 3 dicembre di ogni anno festeggiamo la giornata della disabilità.

La giornata della disabilità si festeggia il 3 dicembre di ogni anno. Questa ricorrenza è stata inizialmente istituita nel 1981 (anno internazionale delle persone disabili) per sensibilizzare la popolazione all’uguaglianza, all’inclusione sociale e allontanare ogni forma di discriminazione nei confronti delle persone con handicap fisici o mentali.

A partire dal mese di luglio dell’anno 1993, la Commissione Europea e le Nazioni Unite hanno istituzionalizzato il 3 dicembre come Giornata Europea delle Persone con Disabilità.

L’obiettivo principale di questo evento, come riportato dalla “Convenzione sui diritti delle persone con disabilità”, è assicurare a tutti la libertà di vivere una vita indipendente, creare un nucleo familiare, studiare, lavorare, esprimersi, circolare senza incontrare barriere architettoniche in luoghi pubblici o privati e molto altro ancora.

La giornata della disabilità è senza dubbio un evento fondamentale per costruire una società mentalmente aperta all’accoglienza. Tuttavia, nonostante l’importanza della ricorrenza, è bene ricordare che le persone con disabilità esistono tutto l’anno. E tutto l’anno combattono, nonostante le numerose difficoltà, per far valere e rispettare i loro diritti.

In Italia sono moltissime le associazioni che collaborano tra loro per aumentare la qualità della vita dei disabili, ma il nostro paese ha ancora molta strada da fare per raggiungere il livello delle altre nazioni – come ad esempio gli Stati Uniti – dove le persone con handicap sono considerate, da ogni singolo individuo, parte attiva e fondamentale della società.

In questo blog potrebbe interessarti anche la lettura del post “I diritti dei disabili: uno sguardo alla costituzione”.

Se vuoi saperne di più sulla giornata della disabilità, scrivici.