Intervista a Maria Bonaria Porcedda

Oggi condivide con noi la sua storia Maria Bonaria Porcedda, che ha da poco concluso il corso di Counseling all’Istituto Cortivo. Maria Bonaria ha scoperto questo mondo durante un percorso personale con un Counselor.

Ciao Maria, qual è stata la tua esperienza all’interno del mondo del Counseling ?
L’esperienza più recente è quella del tirocinio vissuta all’interno di un’Associazione che si occupa di genitorialità tra genitori che vivono una condizione di separazione tra loro. La collaborazione è durata un anno e mezzo e mi ha permesso di assistere agli incontri settimanali di sportello e di affrontare attività di ascolto in gruppo con genitori che avevano la necessità di approfondire alcuni argomenti riguardanti i loro figli.
Questa esperienza mi ha stupito molto: ho visto persone inizialmente intimorite dal mettersi a nudo di fronte agli altri diventare un po’ alla volta parte della forza del gruppo, acquisire più sensibilità, più solidarietà e più empatia. Trasformarsi e liberarsi, oserei dire.

Tu perché hai scelto il Counseling?
Secondo me, la motivazione che porta al Counseling è il desiderio di aiutare gli altri, di fare del bene agli altri, di accompagnarli in un percorso costruttivo e felice. Io ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia molto amorevole e adesso sento di voler trasmettere quel bene, che per me è stata la mia forza, a qualcun altro che può averne bisogno.

E tu, finora, senti di aver fatto del bene agli altri?
Penso dì sì, durante il tirocinio ho dato il mio contributo. Alla fine di ogni incontro i feedback sono sempre stati buoni, quindi credo di poter rispondere positivamente. Inoltre, ho ancora molta voglia di seguire le attività dell’Associazione, anche al di fuori del tirocinio.

«Sono cresciuta circondata dall’amore e ora voglio restituirlo a chi ne ha bisogno»

 

Qual è il tuo sogno per il futuro legato a questo contesto?
Non programmo il mio futuro a lungo termine perché credo che mi precluderei tante sorprese e opportunità inaspettate, preferisco cogliere il domani con molta apertura mentale.