Intervista a Marina Talacci

Marina Talacci di Riccione (RN) sta per specializzarsi in Assistenza agli Anziani e, subito dopo aver concluso il tirocinio formativo, è stata assunta dall’Albergo Casa di Riposo La Favorita, in provincia di Rimini. La sua felicità è il motore della nostra motivazione.

Ciao Marina, da dove è nato il desiderio di lavorare con gli anziani?
Ho sempre saputo di essere portata per questo lavoro. L’ho fatto anche come volontaria per i miei vicini di casa e per mio padre quando è stato in ospedale.

«Ho deciso di iscrivermi al corso dell’Istituto Cortivo per far diventare la mia passione una vera e propria professione»

Com’è iniziato il tuo percorso formativo?
A ottobre 2016 mi sono iscritta al corso dell’Istituto Cortivo ed è andata molto bene fin dai primi giorni. Il corso è strutturato in modo tale da garantire flessibilità e da venire incontro anche a chi deve conciliare lo studio con il lavoro. Ora sto scrivendo la relazione finale, quindi a breve dovrei concludere il percorso.

Ritieni di aver acquisito tutte le competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro?
Sì, assolutamente sì. A livello teorico certamente, a livello pratico il tirocinio è stato fondamentale. Da quando ho iniziato a lavorare, non ho mai avuto problemi di alcun tipo.

Di che cosa ti occupi in questo momento?
Attualmente sono Assistente agli Anziani presso l’Albergo Casa di Riposo La Favorita. Qui ho svolto anche il tirocinio richiesto dall’Istituto Cortivo e quando ho concluso quell’esperienza mi è stato proposto subito un contratto di assunzione che ho accettato.

«Mi sento fortunata perché sto facendo un lavoro che sento mio»

Raccontaci la tua giornata tipo
La mia giornata varia in base ai turni. Diciamo che il turno del mattino va dalle 6.00 alle 14.00 e consiste nell’aiutare gli anziani a svegliarsi, alzarsi, fare colazione, chiacchierare e confidarsi, svolgere alcune attività ludiche o di cura personale. Infine, li si affianca durante il pranzo e li si prepara per il riposino pomeridiano. Il turno del pomeriggio invece finisce alle 20.00 e consiste più o meno nelle stesse mansioni: alzata, merenda, svago, cena, socializzazione e riposo.

È stato difficile, per te, iniziare a lavorare?
No, assolutamente. Sono stata fortunata perché ho avuto la possibilità di inserirmi nel team tramite il tirocinio e ha contribuito il fatto che la struttura sia vicina a casa mia. Conoscevo già molti dei miei attuali colleghi e devo dire che mi hanno accolta a braccia aperte.

Ti senti realizzata facendo questo lavoro?
Moltissimo e mi sta dando davvero tante soddisfazione. Certo, per farlo bisogna essere portati. Come tutti i lavori, se non piace quello che si fa non si riesce a farlo bene.

Un consiglio per chi sogna di fare il tuo stesso lavoro?
Io consiglio di crederci e di non mollare mai. Anche io molte volte mi sono scoraggiata perché pensavo di non riuscire a trovare lavoro, però sono andata avanti, mi sono impegnata tanto e alla fine i risultati sono arrivati.