Intervista a Giorgia Marinello

Giorgia Marinello, di Volpago del Montello (Tv), ex studentessa dell’Istituto Cortivo specializzata in Assistenza all’infanzia, ha iniziato il suo percorso professionale facendo volontariato all’asilo nido “Il bosco incantato” di Volpago (TV). Dopo aver concluso gli studi, si è inserita nel team e, oggi, vive il suo sogno di lavorare con i bambini.

Ciao Giorgia, in che cosa consiste il tuo lavoro?
Due anni fa, quando ho iniziato a fare volontariato all’asilo nido “Il bosco incantato”, mi chiamavano solo in alcuni momenti per fare sorveglianza ai bambini, aiutarli durante i pasti o nei momenti più impegnativi. Dopo essermi specializzata all’Istituto Cortivo, ho iniziato a fare la baby-sitter dentro al micronido, quindi quando i bambini stavano male andavo a casa loro, su richiesta dei genitori. Adesso ho un ruolo più importante: sono aiuto-educatrice, aiuto e sostituisco le maestre nelle attività.

Perché hai scelto di specializzarti in Assistenza all’infanzia?
Io ho una maturità magistrale, quindi potevo già fare l’educatrice per i bambini all’interno dei nidi privati, ma volevo conoscenze in più per sentirmi più preparata e competente. Alla base della mia scelta c’è una predisposizione personale a stare con i bambini e, infatti, ora ho un sacco di soddisfazioni personali, sono molto felice.

«Per lavorare con i bambini, bisogna saper dare il proprio massimo e cogliere il loro meglio»

Che cosa serve, secondo te, per fare questo lavoro?
Bisogna amare l’ambito, prima di tutto, e poi bisogna mettere in gioco tutta la propria empatia, la propria sensibilità. Allo stesso tempo, bisogna essere semplici, disponibili, sinceri. Puri, in qualche modo.

Sei soddisfatta del tuo percorso?
Sì, molto. Rifarei tutto senza pensarci due volte. La strada è ancora lunga e io devo ancora imparare tanto, ma vedo sviluppi, sento che ho messo le basi per continuare a crescere.

Dove ti vedi tra 10 anni?
Tra 10 anni mi vedo a fare ancora l’educatrice e spero di riuscire ad aprire un mio nido in famiglia, anche con Cortivo Baby Planet. In questo momento mi concentro sulla mia crescita personale e professionale, ma in futuro voglio arrivare a realizzare anche questo sogno.

«Per fare questo lavoro, non basta voler bene ai bambini, bisogna continuare a crescere e a imparare, esattamente come loro»

Consiglieresti lo stesso corso a un ragazzo che vuole lavorare nel tuo stesso ambito?
Sì, certo, il corso lo consiglio sicuramente, dà delle basi importantissime per iniziare a lavorare in questo ambito anche a chi non ha mai avuto esperienze pregresse.

Come ti senti quando vai al lavoro al mattino e quando torni la sera?
Confesso che io sono molto dormigliona, ma la mattina sono felice di svegliarmi e anche di andare al lavoro. Quando torno, sono stanca perché le giornate sono impegnative e ho tante responsabilità, però sono soddisfatta e sono felice.