Piano Studi

Il corso non richiede obbligo di frequenza e inizia in ogni periodo dell’anno. Il piano di studio è articolato in una parte generale che comprende materie di base e in una monografica che tratta argomenti sulle competenze di questa figura.

La legge non prevede compensi per l’incarico di Amministratore di Sostegno, ma solo un eventuale rimborso spese stabilito dal giudice tutelare; gli assistiti, pertanto, potranno usufruire delle prestazioni senza preoccupazioni economiche. Questo modulo didattico integra le competenze acquisite negli altri corsi dato che quella dell’Amministratore di Sostegno non è una vera e propria professione, ma un’ulteriore capacità dell’allievo di mettersi a disposizione degli assistiti, secondo lo spirito etico e solidale dell’Istituto Cortivo.

 

Parte generale

Materie obbligatorie

Area psicologica e sociale

  • Elementi di Psicologia
  • Elementi di Sociologia

Area socio culturale, istituzionale e legislativa

  • Nozioni di Legislazione Sociale e Sanitaria
  • Lingua italiana e linguaggio amministrativo
  • Elementi di Diritto pubblico e amministrativo
  • Privacy delle categorie deboli

 Area igienico-sanitaria e tecnico-operativa

  • Elementi di Anatomia e Fisiologia
  • Elementi di Patologia e Farmacologia
  • Elementi di Pronto Soccorso e Igiene

Area socio culturale, istituzionale e legislativa

  • Elementi di Psicopedagogia
  • Comunicazione e Marketing sociale

Area igienico-sanitaria e tecnico-operativa

  • Economia domestica
  • Alimentazione, cucina e dieta

Materie facoltative

Cultura generale

  • Elementi di Storia della Letteratura italiana
  • Elementi di Storia

 

Parte monografica

Materie specifiche

  • L’Amministratore di Sostegno
  • Disabilità, handicap e “categorie deboli”
  • Contributi e agevolazioni fiscali
  • Interventi a sostegno del disabile motorio
  • Servizi pubblici speciali per ridurre l’handicap
  • Legislazione e prassi amministrativa