News maggio 14_Testata

Il sociale che vorrei

idea pencil girlIl concorso è entrato nel vivo,
che cosa aspetti?

Come sai dal 15 marzo è attiva, all’interno dell’area allievi del nostro sito, la sezione dedicata al nostro nuovo Concorso “Il sociale che vorrei” che premia, con 3 bellissimi iPad Retina, le idee di sociale più belle, originali e innovative. Per partecipare è sufficiente caricare il proprio documento – al massimo due paginette di testo – e sottoporlo al giudizio della giuria, composta dagli allievi Cortivo.

Anche in questo caso, non è importante saper scrivere bene, ma avere una bella idea da raccontare, con semplicità e chiarezza, senza preoccuparsi della forma.

Tutte le modalità di partecipazione sono spiegate dettagliatamente nel regolamento, che puoi già consultare on line.

Perché abbiamo pensato a questo concorso?
Perché crediamo che chi vuole lavorare nel mondo del sociale sia sempre un po’  speciale, perché non cerca un impiego qualsiasi, ma vuole di più; vuole impegnarsi per migliorare la vita delle persone che hanno bisogno di assistenza; persone deboli, bisognose, che in un certo periodo della loro vita hanno la necessità di appoggiarsi a professionisti preparati e a strutture efficienti.

ll nostro concorso ti permette di dar voce alla tua passione, di esprimerti, di far conoscere a tutti la tua idea di sociale e di confrontarla con quelle dei tuoi colleghi.

Te l’abbiamo già detto, ma lo ripetiamo: non ti chiediamo un progetto completo, strutturato secondo le indicazioni che hai ricevuto e stai ricevendo durante il tuo percorso formativo.

Parti semplicemente dalla tua esperienza, o dalle esperienze di una persona cara, e prova a dire che cosa faresti tu, per migliorare la situazione, se soltanto potessi.
Sii te stesso e fai volare la fantasia.

Siamo convinti che tra le idee presentate ce ne sarà più d’una di bella e realizzabile. E sarebbe davvero meraviglioso per noi poter dare visibilità e magari contribuire a realizzare proprio una di queste “ipotesi di sociale”.

Il mondo può essere un posto migliore in cui vivere. Anche grazie alle tue idee.

 

torna alla newsletter