newsletter-luglio2013

20-23 giugno: Seminario di Costellazioni Familiari Base per Counselor.

seminario-costellazioni-familiari-20-23-giugno-atter

Conoscere se stessi e scoprire le proprie radici.

Un incontro forte, appassionante, coinvolgente.

Tre giornate e mezza full-immersion hanno permesso ad un gruppo sempre più nutrito,  composto da studenti del corso di Counseling e delle altre specializzazioni, di confrontarsi  con la prospettiva sistemica e di scoprire nuove modalità per osservare, appunto, il proprio sistema familiare. Quando riusciamo a percepire la realtà in prospettiva sistemica allarghiamo infatti la visione di ciò che accade nel nostro contesto di vita: la famiglia, gli amici, il team professionale, la comunità di appartenenza e così via.

Trovare armonia nel sistema famiglia è alla base dell’equilibrio personale ed è fondamentale per un professionista della relazione d’aiuto come il Counselor e la formazione di questi giorni è stata particolarmente importante in questo senso perché ha sviluppato nei partecipanti un’attenzione particolare alle relazioni a partire dalla famiglia, sia essa quella d’origine o quella attuale.

Attilio Piazza, accompagnato da Marco Marson, Susanna Mazzocco ed Enrico Miatto, ha condiviso la sua esperienza del mondo delle Costellazioni Familiari. Condiviso, appunto: perché la formula particolare di questi seminari esperienziali e non soltanto cognitivi consente a formatori e studenti di arricchirsi reciprocamente nello scambio e di mettersi in gioco con intensità e coraggio cominciando sempre da sé stessi. È un modo tutto nuovo e poco “gerarchico” di concepire la didattica e la formazione; conoscenze e competenze non vengono calate dall’alto, ma messe in comune, tra tutti i partecipanti, in modo diretto e concreto.

Questo incontro, coinvolgente, appassionante, emozionante, è stato un altro importante passo verso la verso la costruzione di una comunità di professionisti del Counseling e ha aperto nuove prospettive anche agli allievi delle altre specializzazioni. Conoscere e rispettare i “sistemi familiari” aiuta infatti molto concretamente anche chi si occupa di assistenza a relazionarsi nel modo migliore con le persone e ad arricchire in modo decisivo il proprio bagaglio di competenze.

Grazie a tutti, quindi. Buon viaggio e alla prossima tappa!

 

freccia torna alla NEWSLETTER