news giugno 2014 testata ok

Il sociale che vorrei

socialePubblicate le prime idee:
adesso tocca a te!

Partecipare al concorso è davvero facile: descrivi in una-due pagine di testo la tua idea di sociale. Non preoccuparti della grammatica o dello stile, ti basterà essere chiaro: non stiamo cercando scrittori! Vorresti che gli anziani ospiti di una casa di riposo fossero trattati diversamente?
Ti piacerebbe che gli asili fossero organizzati meglio o vorresti che all’interno di una struttura per disabili ci fosse la possibilità di coinvolgere più attivamente gli assistiti in attività di socializzazione pensate su misura per loro?
Apriresti le strutture assistenziali alle scuole in modo che bambini e ragazzi potessero conoscere più da vicino le persone che vi sono ospitate? Sono soltanto alcuni spunti, esempi che forse ti possono aiutare a decidere di iscriverti per farti votare e, magari, per vincere, perché no?

Per partecipare ti basterà caricare il tuo documento e sottoporlo al giudizio della giuria, composta dagli allievi Cortivo.

Ti ripetiamo ancora che non ti chiediamo un progetto completo, strutturato secondo le indicazioni che hai ricevuto e stai ricevendo durante il tuo percorso formativo. Vorremmo davvero che tu dessi spazio alla tua passione e alla tua fantasia.
Parti semplicemente dalla tua esperienza, o dalle esperienze di una persona cara, e prova a dire che cosa faresti tu, per migliorare la situazione.

In fondo è facile. Sappiamo bene, infatti, che chi lavora o vuole lavorare nel sociale non si accontenta di un lavoro qualsiasi e non accetta passivamente la realtà così com’è, ma vorrebbe fare di tutto per trasformarla.
Con “Il Sociale che Vorrei” hai la possibilità di dar voce alla tua passione e di confrontare le tue idee con quelle dei tuoi colleghi.

Che cosa aspetti?

Leggi subito le prime idee pubblicate e preparati a vincere!

 

 

torna alla newsletter