TestataEstate16_OK

Libri e film per l’estate, all’insegna del sociale.

Un po’ di libri…

Disabilità
Mio fratello rincorre i dinosauri, di Giacomo Mazzariol, Einaudi 2016
Giacomo ha 19 anni e racconta il suo rapporto con il fratello, un ragazzino affetto da sindrome di Down. Questo bambino era stato per lui, durante la gravidanza, la speranza di un compagno di giochi, poi un supereroe, poi un segreto, poi una condanna… per poi diventare il suo migliore amico.

“Convivere con la disabilità non è facile ma se scopri la strada giusta, se sai ascoltare, puoi scoprire un mondo che non ti aspetti. Cambiare punto di vista fa bene a tutti. A volte diciamo parole che per noi non hanno peso ma per gli altri ne hanno tanto, nel bene e nel male. Io spero di aver lasciato tante tracce nel bene, c’è chi si ricorda cose che ho detto anche a distanza di anni, frasi che io non ricordo e lo stesso è per me, ricordo frasi e sguardi e sorrisi che mi hanno cambiato la vita perché hanno cambiato il mio punto di vista. Aprirsi all’ascolto è fondamentale”.

Una storia bellissima che parla di rispetto e amore. Per ridere, commuoversi, pensare.

 

Multiculturalità
Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari, di Fabio Geda, Baldini Castoldi 2010

È la storia vera e commovente di Enaiatollah Akbari, un ragazzo afghano di etnia hazara. Costretto dalla madre, a soli dieci anni, ad abbandonare il suo paese e la sua famiglia per sottrarsi ad una fine disperata.

Enaiatollah, con l’aiuto di Fabio Geda, ripercorre la sua vita di ragazzo in fuga che dall’Afghanistan, attraverso Pakistan, Iran, Turchia e Grecia, giunge in Italia, a Torino, dove ha trovato una famiglia che gli ha dato la possibilità di studiare, di avere una casa e una vita serena.

Il racconto appassionante di uno dei tanti giovani rifugiati afgani che giungono in Italia e rimangono invisibili ai più.

 

Infanzia
I no che aiutano a crescere, di Asha Phillips,
Feltrinelli 2013

Il libro è un’analisi del concetto e della prassi del rifiuto nel rapporto genitori-figli, come strategia per delineare i limiti necessari a uno sviluppo armonico della personalità infantile, ed evitare un ego autocentrato e onnipotente. L’autrice presenta una serie di casi studiati nella realtà analizzandone le implicazioni educative e esemplificando alcune regole fondamentali della relazione adulto-bambino.

 

Infanzia
Notti in bianco, baci a colazione, di Matteo Bussola, Einaudi 2016
Il testo è una raccolta delle riflessioni e dei momenti di intima quotidianità che l’autore, padre e marito, ha condiviso, nel corso di questi anni, con i suoi numerosissimi follower online. Un testo fresco, gentile, ironico e profondo assieme: lo sguardo di un uomo sulla magia di essere padre.

 

… e alcuni film

La pazza gioia, di Paolo Virzì
Beatrice e Donatella sono due pazienti psichiatriche con storie molto diverse, ma entrambe con vicissitudini giudiziarie. Il film racconta la loro imprevedibile amicizia, nata all’interno di una comunità d’accoglienza, che porterà ad una fuga avventurosa e toccante, alla ricerca di un po’ di gioia in quel manicomio a cielo aperto che è il mondo dei sani.

Altrove – Elsewhere (http://www.altrovedoc.it)

Un cortometraggio che propone un punto di vista diverso sulla disabilità.
Simone ha 24 anni, un lavoro fisso e un’irresistibile voglia di dire la sua. Milano non gli basta più e ha deciso di buttarsi nel suo primo road trip all’estero, con destinazione Malta, dove suo cugino Mauro vive ormai da 2 anni.

L’avventura on the road di due amici si trasforma presto nel viaggio intimo, libero e personale di un giovane ventenne che non si tira mai indietro e continua a lottare per trovare il suo posto nel mondo.

Un viaggio oltre confine: fuori dall’Italia e fuori dal luogo comune. Soprattutto, fuori da quell’invisibile confine demarcato dalle parole sindrome di Down.

torna alla newsletter