Primo seminario del Corso di Counseling Cortivo: è andata in scena la Comunicazione. Cominciamo proprio bene.

7-10 marzo, a Monteortone (Padova): più di tre giornate full-immersion per inaugurare nel migliore dei modi il nuovissimo Corso di Counseling dell’Istituto Cortivo. E scoprire tutti i 5 sensi della Comunicazione. 

 

 

Cominciamo bene: i fondamenti della Comunicazione” è stato davvero il bellissimo inizio di un percorso formativo triennale che unisce lo studio teorico e le esperienze forti e coinvolgenti dei “seminari in presenza” concepiti come spazi privilegiati di incontro, scambio e confronto tra persone portatrici di idee, storie e talenti diversi. Persone che hanno scelto di mettersi al servizio degli altri in vari ambiti: famiglia, amici, mondo della scuola e della formazione, imprese sociali, organizzazioni pubbliche, aziende…); persone che hanno scelto di cominciare da sé: con semplicità e coraggio hanno scelto di compiere il primo passo in un cammino di cambiamento e miglioramento della loro vita e del loro lavoro.

 

A Monteortone la partecipazione è stata convinta, appassionata, emozionante.

Lezioni pratiche e momenti di riflessione, scambio, approfondimento ci hanno permesso di concentrarci sul tema – cruciale in qualsiasi contesto privato e professionale – della Comunicazione Interpersonale, della condivisione  dei nostri processi comunicativi, verbali e transverbali (tono, ritmo, intensità della voce, gestualità, mimica facciale, collocazione nello spazio, ecc.) per individuare “nuovi modi e buone prassi” e rendere le relazioni più fluide e orientate al benessere individuale e collettivo.

 

La nostra percezione della realtà, infatti, determina il nostro modo di comunicare. Tutti noi privilegiamo alcuni sensi rispetto agli altri: possiamo essere “visivi”, “tattili”, “olfattivi”… Conoscere le nostre preferenze ci può aiutare a capire quelle dei nostri interlocutori e a migliorare quindi una comunicazione interpersonale basata soprattutto sulla comprensione, sul rispetto reciproco, sull’accoglienza dei rispettivi punti di vista. In una parola sullo scambio autentico, di opinioni, pensieri, convinzioni, emozioni. 

 

Il lavoro giornaliero di gruppo e di laboratorio, guidato da Attilio Piazza, in collaborazione con Marco Marson, Susanna Mazzocco ed Enrico Miatto, rispettoso dei punti di partenza e del grado di conoscenza dei singoli “studenti”, ha permesso di indagare il ruolo della sensorialità nella comunicazione quotidiana per aggiornare il sistema di pensieri e convinzioni di ognuno. 

 

Uscire dagli schemi conosciuti e dalle abitudini rassicuranti, per esplorare nuove opportunità e nuove potenzialità che tutti portiamo dentro di noi, è sicuramente difficile, ma è un primo passo che può letteralmente cambiarci la vita. 

 

In tutti i sensi. 

Appunto.