ISTITUTO CORTIVO E MARSUPIO, UNA PARTNERSHIP DALLA PARTE DEI BAMBINI

È davvero una sinergia vincente quella tra l’Istituto Cortivo e il marchio Marsupio, due realtà complementari nel mondo dell’assistenza all’infanzia, accomunate da un’etica professionale che pone al primo posto il bambino e la sua famiglia. Ne parliamo con Enzo Marchese, giovane imprenditore e tra i fondatori del consorzio che coordina diversi centri Marsupio per l’infanzia con sede a Roma e nelle province di Potenza, Bari e Campobasso.

Come è nato il progetto Marsupio?

Diciamo che è venuto alla luce una decina di anni fa, durante una cena con un gruppo di mamme in dolce attesa. Tutte si ponevano le stesse domande: come faremo con i bambini una volta tornate al lavoro? E se ci fosse un luogo dove lasciarli in sicurezza tutte le volte che abbiamo bisogno di andare dal parrucchiere o a fare una commissione? Potremo ancora uscire con il marito la sera? È così che è nata l’idea di trovare un locale adatto e di aprire il primo centro. Abbiamo puntato sin da subito sulla flessibilità degli orari, sulla qualità del servizio, sulla disponibilità ad ascoltare le esigenze dei bambini e dei loro genitori.

Nel tempo siete cresciuti molto…

Dopo l’apertura dei primi centri abbiamo pensato alla formula del franchising, supportata da un valido servizio di consulenza. Oggi gli affiliati sono una decina, accomunati da un marchio che, forte di un know how collaudato negli anni, garantisce nei suoi centri l’uniformità degli spazi e delle procedure operative e, soprattutto, lo stesso modello educativo. I centri Marsupio rispettano tutti gli stessi protocolli per quanto riguarda la tipologia degli spazi, l’organizzazione delle attività e le modalità di approccio con bambini e genitori. Siamo molto versatili: forniamo assistenza come asili nido, centri estivi, dopo-scuola e ludoteche ma siamo disponibili anche a domicilio, proponiamo attività di animazione in varie occasioni, offriamo babysitteraggio serale e siamo aperti dal mattino alla sera.

Come avete incontrato l’Istituto Cortivo?

Semplice: attraverso le sue allieve, tutte molto brave, preparate e motivate. Ci contattano spesso per il tirocinio e devo dire che sono sempre all’altezza delle nostre aspettative. Alcune di loro hanno trovato lavoro nei nostri centri, altre hanno addirittura aperto una struttura a marchio Marsupio, come ad esempio Paola Palmieri a Campobasso e Nunzia Spada ad Andria. Le allieve dell’Istituto Cortivo sono tutte caratterizzate non solo da una formazione di altissima qualità ma anche da un’energia particolarmente positiva. L’Istituto Cortivo è senza dubbio un importante e prestigioso punto di riferimento per il sociale, soprattutto una grande risorsa per il mondo dell’infanzia in generale.

Che tipo di convenzione esiste tra Marsupio e Istituto Cortivo?

Si tratta di una partnership che vogliamo rendere più solida nel tempo. L’Istituto Cortivo garantisce al nostro Consorzio la formazione di operatrici serie e affidabili. In cambio noi apriamo nuove opportunità di tirocinio, lavoro e realizzazione professionale alle allieve ed ex allieve dell’Istituto Cortivo. Si tratta di opportunità concrete perché stiamo progettando di aprire nuovi centri anche al Nord e in Sardegna.

Una collaborazione destinata a durare…

Sicuramente. È un patto che nasce dall’amore per i bambini e dalla volontà di garantire loro il massimo benessere. Offriamo servizi affini e complementari. Insieme possiamo davvero valorizzare le nostre reciproche esperienze.