INTERVISTA A SABINA VITTORI

Assieme al ‘Pronto, chi è?’ di Sabina Vittori di Fermo (AP), iscritta ai corsi per Operatore Socio Assistenziale per infanzia, disabili e anziani, mi giungono al telefono tante voci squillanti e divertite, come di gente in vacanza. Chiedo se mi può concedere qualche minuto per una piccola intervista e lei, pronta:

Ma certo, sono in un momento di pausa. Sto lavorando con un gruppo di disabili provenienti da Roma, dall’Istituto Vaccari, che sono qui a Fermo da una ventina di giorni per un soggiorno al mare. Questa è l’ultima settimana e poi ritorno a dedicarmi a tempo pieno ai miei impegni, al mio vecchietto, la mattina e al tirocinio con l’Istituto Cortivo per il quale ho già trovato la sede“.

Raccontami…

Di cosa, del vecchietto o del tirocinio?

Di entrambi, e anche di cosa stai facendo in questi giorni.

Per quanto riguarda questa assistenza ai disabili è davvero una bella esperienza. Non avevo mai lavorato prima con l’handicap. È una cosa forte, mi fa sentire molto responsabilizzata. Si tratta di ragazzi e ragazze dai 15 anni in su con varie disabilità psichiche e motorie. Io seguo l’igiene, faccio con loro passeggiate e gite, li aiuto a mangiare e anche a entrare in acqua, abbiamo una carrozzina fatta apposta. È divertente ma anche impegnativo, bisogna avere molta cura e attenzione. Il vecchietto invece è un tranquillo e simpatico signore, ha problemi motori e vive seduto sulla carrozzina. Mi è stato affidato dalla famiglia e vado a casa sua quattro mattine a settimana. Anche per lui seguo l’igiene ma anche tutta la gestione della casa, in questo campo sono piuttosto esperta perché ho già lavorato per due anni con gli anziani, prima in una pensione e poi in un istituto. E infine c’è il tirocinio, che inizierò appena avrò finito la parte monografica del corso per Operatore Socio Assistenziale per l’infanzia. È un asilo nido qui a Fermo, appeno ho fatto la richiesta mi hanno presa subito. Così proverò a lavorare con i bambini, per me è una novità ma so che mi piacerà molto.

E come ti sei trovata con le materie del corso?

Molto bene, ringrazio sempre il momento in cui ho scoperto l’Istituto Cortivo attraverso una ragazza che conoscevo e che era già iscritta. Ho iniziato nel novembre del 2006 e adesso mi manca poco per concludere entro i tempi stabiliti. È una bella scuola, l’Istituto Cortivo, materie interessanti e poi questa grande disponibilità a estendere il rapporto oltre al corso. Ho partecipato poco tempo fa al seminario sull’animazione a Villa Ottoboni. È stato entusiasmante. Ho imparato tante cose, ho conosciuto altre ragazze, ci siamo scambiate il telefono per tenerci in contatto. Veramente bello, è un mondo che ti si apre davanti, se riesco vengo anche al prossimo.

Cosa ti piacerebbe fare un domani?

Intanto ho inoltrato una domanda come ausiliaria in ospedale. Sono in attesa che mi chiamino per la prova. Mi sento pronta a superarla. E poi, ma qui cominciamo a parlare di sogni che non so se potrò realizzare, amerei molto lavorare con i bambini, magari aprire un centro per l’infanzia, sarebbe una cosa magnifica…