INTERVISTA A DANIELA RADOVICKA

Nata in Albania e giunta in Italia nel 1997, Daniela Radovicka vive a Novara e lavora come Operatore Socio Assistenziale nell’ambito della disabilità. Tre gli attestati conseguiti con l’Istituto Cortivo: Operatore Socio Assistenziale per disabili, per anziani e Operatore Multiculturale.

Ho seguito il consiglio di mia sorella, che già conosceva l’Istituto Cortivo. È stata una buona scelta che mi ha insegnato a rapportarmi nel modo giusto con il mondo del sociale. Da anni faccio l’assistente domiciliare ma, grazie alla formazione come Operatore Socio Assistenziale, oggi sento di avere più strumenti per il mio lavoro. Attualmente seguo a domicilio un utente di 65 anni affetto da schizofrenia, bisognoso di cure a tutti i livelli. Non può rimanere solo e va seguito anche la notte. Certo è un tipo stravagante, ma con lui mi trovo bene. Sento che, dopo tanto tempo trascorso insieme, siamo come una famiglia… Lui è come un bambino, va seguito passo passo durante l’intera giornata.

Ne parli con affetto: è evidente che il lavoro ti piace. Raccontaci della tua esperienza con l’Istituto Cortivo e i tirocini.

L’esperienza di formazione è stata ottima. A Milano, la sede per me più comoda da raggiungere, ho trovato un ambiente amichevole, con docenti e personale sempre gentili e disponibili. Ho trovato eccellente anche il piano di studi. I tirocini mi hanno dato molto dal punto di vista formativo. Il primo l’ho condotto presso un centro per anziani gestito dalla Divina Provvidenza, gli altri due presso l’Anffass e in una scuola materna frequentata anche da bambini stranieri.

Pensi di avere altre possibilità di lavoro?

Sì, anche perché nel frattempo ho conseguito l’attestato come OSS, indispensabile in Piemonte per lavorare nell’ambito socio-sanitario. Tra breve otterrò anche la cittadinanza italiana, un ulteriore passo avanti per potermi muovere in diversi ambiti lavorativi. Ho delle possibilità alla Divina Provvidenza ma anche in altre strutture. Tempo fa, grazie a una segnalazione giuntami dall’Istituto Cortivo, avevo anche l’opportunità di lavorare a Milano. Poi ho scelto di impegnarmi nel corso per OSS e ho lasciato perdere…

Ti senti abbastanza sicura sul tuo futuro, quindi.

Certo: ho esperienza, un’ottima formazione e amo il mio lavoro, tutte credenziali che mi fanno ben sperare…