INTERVISTA A PATRIZIA DELCARMINE

È a Patrizia Delcarmine e al suo micronido che è stata assegnata una delle ultime targhe Cortivo Baby Planet. Trevigiana, iscritta al corso per Operatore Socio Assistenziale per l’infanzia dell’Istituto Cortivo e con una formazione mirata Tagesmutter, Patrizia ci racconta non solo la sua esperienza e le sue soddisfazioni come educatrice ma anche le difficoltà che sta affrontando come imprenditrice nel campo del sociale.

Il mio lavoro mi piace molto. Stare con i bimbi, vederli crescere, sapere che i loro genitori hanno fiducia in me e nel mio progetto educativo è una soddisfazione che non ha prezzo. Sono fiera di aver intrapreso questo percorso con la Cooperativa Girotondo delle mamme. Siamo una decina di Tagesmutter, ognuna con un proprio micronido gestito in completa autonomia. Le mie colleghe sono tutte madri, io sono un’eccezione. Abbiamo frequentato insieme un corso indetto dalla Regione e abbiamo aperto i nostri nidi-famiglia sapendo di poter contare su un contributo regionale spalmato su tre anni. Purtroppo, al momento, le condizioni non sono più quelle di partenza…

Ovvero?

Sono stati tagliati i finanziamenti e quindi saremo costrette ad alzare la retta mensile. Il mio timore è che non tutti i genitori saranno in grado di sostenere l’aumento.

Quali sono le cause di un taglio così drastico?

Credo problemi di cassa ma non solo: molti progetti presentati insieme al nostro non avevano le caratteristiche richieste ai fini del finanziamento e purtroppo ci stiamo andando di mezzo anche noi. Nonostante tutto non è ancora detta l’ultima parola. Il recente incontro con la nostra referente in Regione ha aperto qualche spiraglio su nuove opportunità di finanziamento che ci permetterebbero di scontare significativamente le rette. Speriamo bene.

Sei preoccupata?

Direi piuttosto demotivata. A causa dei tagli riesco a malapena a coprire le spese. Il problema è che se aumento le rette molto probabilmente avrò meno iscritti. Comunque un vero bilancio lo potrò fare solo la prossima estate a fine anno scolastico.

E se il bilancio fosse negativo? Hai altri progetti?

Di certo non mi arrendo. O cerco un altro lavoro nel settore oppure cambio prospettiva. Mi piacerebbe aprire un negozio di giocattoli costruiti con materiali naturali. In fondo è un ambito che richiede comunque una certa esperienza con i bambini.

Perché non avviare un’altra impresa sociale? Una ludoteca, un baby parking…

Ho paura di fare il passo più lungo della gamba. So di poter contare solo ed esclusivamente sulle mie forze e non vorrei rischiare troppo.

Non pensi che l’esperienza con l’Istituto Cortivo possa esserti di supporto?

Qualsiasi scelta io faccia, l’esperienza maturata con l’Istituto Cortivo mi tornerà comunque utile. Fa parte ormai del mio bagaglio professionale e umano. È un valore aggiunto, proprio come la targa Cortivo Baby Planet esposta all’ingresso. Un marchio che rappresenta la migliore garanzia sulla qualità della mia proposta pedagogica e che i genitori dei bambini apprezzano sempre di più.

Quanti bambini segui attualmente?

In tutto sono sei, tre a tempo pieno e gli altri a scadenza bisettimanale. La più piccola ha sette mesi e mezzo e la più grande due anni e mezzo. Sono un amore e stare con loro è una vera gioia. Fosse per me, non cambierei mestiere per tutto l’oro del mondo!