INTERVISTA A MARIE LADMANOVA

Nata nella Repubblica Ceca, dopo il liceo Marie Ladmanova ha scelto di venire in Italia. Oggi vive a Cavarzere, in provincia di Venezia, ed è allieva dell’Istituto Cortivo per il corso di Operatore Socio Assistenziale per l’Infanzia.

"Quando ho lasciato il mio paese, cinque anni fa, volevo fare un’esperienza all’estero. Il progetto era quello di trovarmi un lavoro e di imparare la vostra lingua per poi tornare a casa e iscrivermi all’Università. In Veneto, però, ho trovato il lavoro e anche l’amore e così ho deciso di rimanere…".

Cosa ti ha portato ad iscriverti all’Istituto Cortivo?

"In questi cinque anni ho lavorato come baby sitter e in una pescheria. Poi ho deciso di darmi un obiettivo, di cercare qualcosa che mi piacesse fare davvero. Ho pensato che il sociale avrebbe potuto essere l’ambito in cui investire il mio futuro. Una scelta favorita anche dalla mia esperienza di questi anni con l’associazione culturale no profit che ho contribuito a fondare assieme ad altri ragazzi di Cavarzere, attiva nell’organizzazione di eventi e spettacoli. Ho trovato l’Istituto Cortivo su Internet e mi è sembrata l’opzione migliore. A tutt’oggi ne sono pienamente convinta…".

A che punto sei della formazione?

"Mi manca un solo esame. Dopo averlo superato mi dedicherò alla ricerca di una struttura per il tirocinio e alla relazione finale. Mi piacerebbe fare il tirocinio in una casa famiglia o in un asilo nido".

Come ti sei trovata con lo studio e i docenti?

"Molto bene. Il mio timore era di non farcela con l’italiano, ma il mio fidanzato mi ha aiutato. I docenti sono stati molto disponibili e l’Istituto Cortivo mi è sempre stato vicino".

 

Ultimamente hai partecipato al seminario sull’animazione: come’è andata?

"Non avrei mai pensato che fosse possibile imparare cose nuove e divertirsi al tempo stesso. Ho partecipato ai laboratori Aggiustatutto, Giocoleria e Face-painting: è stato fantastico, tuttora mi diverto ogni tanto a giocare con le palline e alla prossima festa per i bambini organizzata dalla nostra associazione voglio mettere in pratica le tecniche del trucca-bimbi".

Progetti per il futuro?

"Una volta terminato il corso OSA per l’infanzia voglio subito cercare un’occupazione nel settore. Questo è il primo obiettivo. Poi c’è il sogno: aprire un asilo nido, oppure una ludoteca. Potrebbe essere una buona idea".