copertina inf

Intervista a Marcella Poli

inf 2016_07

“Sono sempre stata a contatto con il mondo dell’infanzia – ricorda Marcella Poli di Ficarolo in provincia di Rovigo – sin da quando studiavo ragioneria e mi prestavo volentieri a fare la baby sitter. Mi piaceva tanto già a quel tempo e oggi, che lavoro in questo campo, mi piace ancora di più”.

Non è così scontato il passaggio da un diploma di ragioniera a un lavoro con i bambini. Come ci sei arrivata?

“Dopo un lungo periodo di occupazioni varie, dall’aiutare nel negozio di famiglia a fare la commessa in una boutique d’abbigliamento, una mia amica, che era anche titolare di un baby parking, mi ha chiesto se potevo saltuariamente darle una mano. Così sono partita, prima qualche mezza giornata e poi giorni interi, sostituzioni di maternità, ecc. Ero sempre più coinvolta e anche la struttura stava crescendo: dal baby parking delle origini è diventata un vero e proprio centro per l’infanzia, con asilo nido e scuola materna. La cosa si faceva sempre più seria e, a un certo punto, ho sentito il bisogno di darmi una formazione specifica”.

E ti sei iscritta all’Istituto Cortivo…

“Sì, me l’ha consigliato la titolare, e la scelta non poteva essere migliore. All’inizio ho avuto qualche difficoltà a riprendere in mano i libri, anche perché era nato da pochi mesi mio figlio e i due impegni erano difficilmente compatibili. Mi ricordo ancora il primo esame: è andato male, ho dovuto ripeterlo, ma forse è stato proprio questo primo incidente a farmi capire che dovevo darmi davvero da fare per andare avanti, e così è stato. Mi sono data un metodo e sono andata via liscia come l’olio, ho appreso tante nozioni importantissime e sono riuscita a finire in due anni compreso il tirocinio”.

Dove l’hai fatto?

“In una scuola materna del mio comune dove ho applicato, oltre all’empatia verso i bambini che è una mia caratteristica personale, tutto ciò che avevo imparato, ovvero strumenti e tecniche professionali che prima del Cortivo non possedevo. Un patrimonio che poi ho continuato e continuo tuttora ad utilizzare con i piccoli del Centro Infanzia 06”.

Si chiama così la struttura dove lavori?

“Sì, è gestita dalla Cooperativa Sociale ‘Il Sorriso’ di Castelmassa (Ro), una frazione di Occhiobello. Io seguo, assieme alle mie colleghe, quindici frugoletti della sezione Nido con i quali svolgiamo ogni anno un diverso progetto, che prevede varie attività fra le quali anche inglese e motoria. Siamo aperti tutto l’anno, tranne una settimana in agosto e una a Natale: d’estate facciamo il centro estivo, è sempre divertente”.

Sappiamo che un’allieva Cortivo fa il tirocinio da voi proprio in questi giorni…

“Sì, finirà il prossimo mese e si chiama Stefania Coltelli. È la prima tirocinante che accogliamo e devo dire che ci troviamo molto bene con lei. È una brava ragazza, quando ho saputo che frequentava il Cortivo, le ho raccontato della mia esperienza e abbiamo condiviso le nostre impressioni, molto positive, sulla formazione offerta dall’Istituto”.