INTERVISTA A LUISA LA MANNA

"Dopo il diploma – ricorda Luisa La Manna residente a Cervia in provincia di Ravenna – mi sono iscritta al corso di Laurea in Scienze dell’Educazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Fisciano, a Salerno. È stato proprio dalle mie colleghe di corso che ho sentito parlare per la prima volta dell’Istituto Cortivo: correva voce che fosse un’organizzazione molto seria e che i suoi attestati potevano essere un buon viatico per trovare lavoro nel sociale. È stato così che mi sono iscritta all’Istituto Cortivo, naturalmente nella specializzazione infanzia, dato che da sempre i bambini sono la mia passione più forte ".

Così hai studiato contemporaneamente all’Università e all’Istituto Cortivo…

"Sì, è vero, e ho finito prima l’Istituto dell’Università. Il fatto è che mi sono trovata benissimo, sia quando la mia sede didattica era ad Avellino, sia quando ho frequentato la sede di Bologna dopo il mio trasferimento in Romagna".

Come mai hai cambiato residenza?

"Era da tempo che facevo il su e giù perché il mio fidanzato aveva trovato lavoro a Cervia. E piano piano mi sono ambientata; la gente è accogliente quasi come dalle mie parti, ho fatto delle amicizie e, a un certo punto, ho deciso di trasferirmi definitivamente. Comunque, sia là che qua, ho avuto modo di apprezzare la qualità della formazione Cortivo, anche se frequentavo le sedi solo per gli esami: sono stati tutti momenti interessanti, di confronto e di scambio con gli insegnanti, molto preparati e sempre disponibili ad approfondire tematiche legate alla pratica professionale".

Il tirocinio dove l’hai svolto?

"Circa un anno fa ho cominciato a lavorare come educatrice in un asilo nido di Cervia, il Gioca e Impara. Per questo, quando è venuto il momento del tirocinio, l’ho fatto lì".

E continui ancora a lavorare all’asilo?

"Certo, adesso sono inquadrata come OSA ed ho un contratto a tempo pieno che mi è stato riconfermato per questo anno scolastico. Sono molto contenta di rimanere in questa situazione: ci sono dieci bambini dai sei mesi ai tre anni e dieci educatrici, facciamo attività ludiche e didattiche, giochi di luce, pet therapy e una varietà di altre cose, tutte utili e divertenti".

Tutto bene, quindi…

"Più che bene, benissimo.Quest’anno mi è andata proprio alla grande: l’attestato, prossimamente la laurea e un lavoro che mi piace davvero tanto. Cosa chiedere di più?"

E per il futuro?

"Mi piacerebbe aprire una mia attività per l’infanzia. È ancora un sogno senza alcun contorno reale, ma ho sentito parlare dei corsi di Impresa Sociale dell’Istituto Cortivo e del marchio Baby Planet. Penso che se questo mio desiderio dovesse tramutarsi in qualcosa di più concreto, comincerò proprio da lì il mio percorso di imprenditrice nel sociale".